Assalto a Federico Chiesa con i soldi della Champions. L'ingresso nella massima competizione europea, com'è noto, servirà anche per fare mercato e, in questo senso, il primo nome sulla lista è quello dell'attaccante viola. Secondo la Gazzetta dello Sport, l'Inter ha rotto gli indugi e, se il risultato di domenica sera contro l'Empoli sarà favorevole, sfiderà la Juventus per il figlio d'arte.

"L’Inter ha sondato il terreno con Enrico Chiesa, papà di Federico - conferma la rosea -. Si parla anche di un incontro tra le parti, avvenuto nei giorni scorsi. La linea è aperta, perché il club nerazzurro ha capito due cose: punto primo, c’è la voglia del giocatore di restare nel campionato italiano, la preferenza è stata espressa e non è un mistero. Punto secondo, in fondo quello che regala più soddisfazione all’Inter: Marotta e Ausilio hanno capito che il discorso tra Chiesa e la Juventus è aperto, evidentemente, ma c’è spazio di manovra sufficiente per un inserimento ed eventualmente un sorpasso. La richiesta di partenza del club viola è di 70 milioni. Base altissima, non certo quella su cui vuole lavorare l’Inter, che pure potrebbe avvicinarsi anche grazie ad alcune contropartite, leggi quel Gagliardini che la Fiorentina aveva chiesto anche lo scorso gennaio".

Chiesa sarebbe un jolly per qualunque tipo di modulo tattico, visto che sa ricoprire più ruoli e tornerebbe utilissimo in ogni caso. Peraltro - secondo la Gazzetta - ci sarebbe stata una frenata su Danilo del City con cui i nerazzurri hanno già un'intesa: un indizio? "Danilo ha caratteristiche diverse rispetto a Chiesa, è evidente - spiega la rosea -. Ma in un 3-5-2 l’esterno destro è solamente uno. E non prevede ragionamenti al momento neppure su Pepé e Bergwijn, gli altri due esterni offensivi con i quali l’Inter aveva avviato dei sondaggi. Anche perché il regalo vero è uno, non val la pena sprecare energie e soldi altrove".

VIDEO - ACCADDE OGGI - LA NOTTE DI MADRID: BAYERN-INTER 0-2, SIAMO CAMPIONI D'EUROPA

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 22 Maggio 2019 alle 08:15 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print