L'Inter si scioglie davanti al Real Madrid e nella notte di San Siro emergono tutti i limiti già intravisti in questo avvio di stagione, tra i quali il continuare a regalare l'avvio di gara agli avversari e non solo. Stavolta, oltre al rigore iniziale causato da Barella, anche il rosso per proteste di Vidal. "Sarà multato duramente per quel rosso insensato, ma l’arbitro ha comunque subito una puntura di Conte: «Bisogna essere intelligenti a non rovinare le partite in questo modo, a meno che Vidal non abbia detto qualcosa di molto forte. Così si ammazzano le gare»", sottolinea la Gazzetta dello Sport. Conte ha chiesto con insistenza il vecchio guerriero con cui aveva combattuto e vinto battaglie in bianconero ed è stato accontentato. "Il cileno, però, è lontano parente del guerriero visto a Torino. Nella sua caduta, trascina nella polvere lo stesso Conte, “tradito” dal fedelissimo - si legge -. Al di là di tutto, il tecnico sta faticando a dare un’impronta in questa sua seconda versione e il passo indietro rispetto al finale della scorsa stagione è evidente. Preoccupante. Anche l’altro acquisto destinato a far sterzare la squadra ha deluso: il rampante Hakimi si è rimpicciolito contro la sua vecchia squadra".

VIDEO - E' MORTO DIEGO ARMANDO MARADONA, LE MAGIE DEL "PIBE DE ORO"

Sezione: Focus / Data: Gio 26 novembre 2020 alle 08:27 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print