Che attaccante ha preso l'Inter con Lautaro Martinez? Oggi la Gazzetta dello Sport descrive a 360 gradi il nuovo argentino nerazzurro. "Può giocare prima o seconda punta, ma anche esterno d’attacco su entrambi i lati (preferibilmente a sinistra per potersi accentrare) - spiega la rosea -. Caratteristiche che lo rendono ideale sia come spalla di Icardi che come esterno avanzato nel 4-2-3-1 già sperimentato con la maglia dell’Academia. Si trova a suo agio anche nel classico 4-4-2, così come nel 3-5-2 o in un ipotetico 3-4-2-1. Dotato di uno spiccato senso per la posizione, la sua specialità è il movimento a tagliare in diagonale per spaccare la difesa avversaria, ma è efficace anche spalle alla porta tra i difensori centrali. Abile nelle letture del gioco, sa essere devastante nelle ripartenze e nel dettare il lancio in profondità. Le specialità della casa sono l’inserimento improvviso e la capacità di ricevere il pallone sulla pressione avversaria per ribaltare rapidamente l’azione, girandosi in un fazzoletto o scaricando per il compagno accorrente. Tra le qualità più spiccate c’è la grande mobilità che gli consente di non dare mai punti di riferimento ai marcatori".

Insomma, un attaccante totale, capace di svariare su tutto il fronte offensivo. Controllo di palla sopraffino, abilità nel cambio di direzione, tiro potente e preciso e non disdegna il gioco aereo nonostante una statura non eccelsa (1,75 m). Se si dovesse indicare un profilo di riferimento questo sarebbe certamente El Kun Agüero. "Martinez esibisce anche una grande forza mentale unita a determinazione e spirito di sacrificio", aggiunge la Gazzetta. Non a caso lo chiamano El Toro.

VIDEO - BOOM LAUTARO MARTINEZ: 19 PRESENZE E 12 GOL ALLA PRIMA STAGIONE TRA I "GRANDI"

Sezione: Focus / Data: Ven 6 Luglio 2018 alle 08:30 / articolo letto 11059 volte / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni