focus

CdS – Inzaghi stoppa la cessione di Brozovic: il croato è fondamentale. Ma resta il nodo rinnovo

CdS – Inzaghi stoppa la cessione di Brozovic: il croato è fondamentale. Ma resta il nodo rinnovo

Stop Marcelo Brozovic. Stando a quanto riferisce il Corriere dello Sport, Simone Inzaghi è stato chiaro con la dirigenza nerazzurra: il croato non parte. Il centrocampista nerazzurro, il giocatore che corre più di tutti in Serie A,...

Alessandro Cavasinni

Stop Marcelo Brozovic. Stando a quanto riferisce il Corriere dello Sport, Simone Inzaghi è stato chiaro con la dirigenza nerazzurra: il croato non parte. Il centrocampista nerazzurro, il giocatore che corre più di tutti in Serie A, viene ritenuto indispensabile dal nuovo allenatore, che ha la ferma intenzione di ripartire da lui al centro del progetto tecnico-tattico. Brozovic ha svoltato con Spalletti e anche con Conte è stato imprescindibile. Nonostante ciò, l'ormai ex allenatore nerazzurro non si sarebbe opposto a un suo addio in estate, cosa che invece intende fare Inzaghi. Anche perché, con il contratto in scadenza nel 2022, le offerte non sarebbero adeguate al valore attuale del croato. "La vera complicazione, semmai, sarà proprio quella di trovare un’intesa per il prolungamento - spiega il Corsport -. I segnali, infatti, sono che il centrocampista punti ad un ingaggio top, tanto più che, compiendo trent’anni giusto il prossimo anno, sarà l’ultima opportunità per puntare al massimo. Ed occorre ricordare anche ciò che accadde la scorsa estate, quando era stato messo in piedi lo scambio tra Brozovic e Paredes. Si arenò tutto a causa delle spropositate commissioni chieste dagli agenti del croato, che così si ritrovò costretto a rinunciare a 8 milioni a stagione, il doppio di ciò che gli garantisce adesso l’Inter. Non a caso, Epic ha scelto di cambiare procuratori, preferendo affidarsi al padre. Toccherà a Marotta e Ausilio sbrogliare la matassa. Il tema è già in agenda, anche se, con ogni probabilità, perché entri nel vivo occorrerà attendere la conclusione degli Europei".