Intervistato da Sportmediaset, Riccardo Aceti, ingegnere del Politecnico di Milano e ideatore del progetto della galleria panoramica che sostituirebbe il terzo anello di San Siro, ha esposto il piano del suo team per la riqualificazione del Meazza, che in questo modo verrebbe semplicemente ristrutturato e non demolito: "Valutando tutte le condizioni a contorno, è stato possibile ideare l'inserimento di questa galleria panoramica al posto delle gradinate del terzo anello, che potrebbero essere decostruite anche non totalmente per garantire una capienza sufficientemente maggiore di 60.000 spettatori. Poi si può percorrere una riqualificazione dei settori del primo e del secondo anello lavorando da dietro le tribune. Si potranno mantenere le partite di Inter e Milan, organizzando delle fasi di lavoro opportune affinché non ci siano interferenze a ridosso di questi eventi. Io e il team che ha sviluppato questo lavoro conosciamo quali procedure bisogna seguire prima di garantire la partita di calcio.

Il nostro progetto costa molto meno del progetto 'Cattedrale' (300 milioni di euro a fronte di una spesa doppia, ndr), perché innanzitutto vengono preservate tutte le strutture portanti del primo e del secondo anello, e la copertura. Si tratterebbe di inserire un nuovo volume decostruendo elementi prefabbricati del terzo anello alla quota dell'attuale terzo anello. Si capisce quindi che i costi all'interno di questa riqualificazione sono molto inferiori all'equivalente costruzione nuova per gli stessi spettatori e per le stesse superfici polifunzionanti".

Sezione: Copertina / Data: Sab 01 ottobre 2022 alle 15:36
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DanieleAlfieri7
vedi letture
Print