Un'ultima recita insieme, cercando di consegnare il quarto posto al club, e poi l'addio. Anche per Mauro Icardi e Ivan Perisic quella di domani contro l'Empoli potrebbe essere la partita dell'addio al popolo nerazzurro. "Non c’è più tempo per cambiare il segno di un girone di ritorno complessivamente negativo. C’è ancora spazio, questo sì, per sistemare il sistemabile, al termine di una stagione infinita - sottolinea la Gazzetta dello Sport -. Di Icardi e Perisic s’è dipinto il quadro nei minimi dettagli, nei giorni in cui il croato chiedeva invano la cessione all’Arsenal, Icardi sperava nel contratto e si ritrovava senza fascia, con il croato a quel punto tornato immediatamente al centro del villaggio e l’altro che si faceva i massaggi sul lettino. Chissà che Inter sarebbe stata, con questi due al loro abituale livello, senza il libretto dei «casini» sempre a portata di mano. Spalletti ha perso per strada 21 gol, dal totale reti realizzate solo da Icardi e Perisic nello scorso torneo. E allora ci si stupisce meno se in tutto la squadra è a 11 gol di distanza dalla quota segnata 12 mesi fa".

Insomma, una stagione tribolata per l'argentino e per il croato, che domani si chiuderà definitivamente. Poi spazio al mercato, in attesa di offerte serie. "Nel caso di Icardi quella della Juventus, per Perisic invece si aspetta la Premier (e magari lo United) - assicura la rosea -. Di sicuro c’è che nessuno ad Appiano ha più voglia di vivere un’altra stagione così. Lo sa pure Icardi, che posta il dettaglio del suo rendimento su Instagram e urla di voler restare. Quel Mauro che però non è stato in copertina nelle immagini di presentazione della nuova maglia. E che è persino sparito dalla sezione del sito Suning dedicata all’Inter, sostituito da D’Ambrosio".

VIDEO - VICTOR MOSES AL FENERBAHCE, STRARIPANTE MIX DI POTENZA E CORSA

Sezione: Rassegna / Data: Sab 25 Maggio 2019 alle 08:54 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print