Per commentare il boom di contagi in casa Genoa è intervenuto ai microfoni di Sky Sport il professor Massimo Galli, direttore del reparto malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano: “Mi viene da pensare se la società abbia fatto dei riscontri, tutti questi positivi insieme qualche dubbio me lo fanno sorgere. Questa totale sincronia nelle positività è possibile, ma sicuramente lascia qualche dubbio. È possibile che ci siano delle false positività per un errore di laboratorio, credo comunque che sia necessaria una conferma. Campionati in pericolo? Non credo che siamo ancora al punto da doverci fasciare la testa, sicuramente lo sviluppo della curva epidemiologica ha la priorità, purtroppo, sul campionato. Secondo me è possibile comunque che ci si trovi di fronte a un errore di laboratorio finché non ci sarà un’ulteriore conferma. Dobbiamo valutare la situazione con cautela, se dovesse arrivare la conferma bisognerà capire qual è stato l’evento che ha scatenato tutte queste positività.

Parliamo di gente che si allena insieme, ma non sono persone che vivono assieme. I tempi dell’incubazione sono mediamente 5-6 giorni, un po’ meno per la visibilità del virus attraverso i test. Il fatto che siano diventati tutti positivi da un test all’altro mi dà da pensare, secondo me serve un minimo di valutazione. Per quanto riguarda il Napoli, un test non sarebbe positivo domani, serve un po’ più di tempo. Ma per quanto ci possano essere dei contatti nell’ambito di una partita non vedo così probabile che possa esserci stata una trasmissione o un’elevata frequenza di trasmissione”.

Sezione: News / Data: Lun 28 settembre 2020 alle 23:14
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
vedi letture
Print