Intervenuto al podcast ufficiale della Roma, Leonardo Spinazzola si è soffermato sulla sua condizione fisica e sulla sua permanenza a Trigoria per recuperare la migliore condizione: "Quella di non andare a Coverciano è stata una mia richiesta al ct Mancini, il mister ha capito e mi ha concesso questi dieci giorni per rimettermi in forma e fare lavori specifici per il polpaccio. Penso che il mio sia uno degli infortuni peggiori per un calciatore, soprattutto viste le mie caratteristiche. Mi manca ancora un po’ di appoggio e velocità". Inevitabile un passaggio sulla vittoria di Tirana in Conference: "Dopo la finale vinta ci siamo detti "sapremo cosa abbiamo fatto solo al nostro ritorno a Roma".

E quel giorno è stata una liberazione dopo un anno incredibile, è stato come chiudere il cerchio”. Conclude parlando di Mourinho: "Siamo con lui, qualsiasi cosa dice la facciamo. Se ci dicesse di fare la guerra, la faremmo". Sabato 1° ottobre alle 18 a San Siro la sfida con l'Inter.

Sezione: L'avversario / Data: Sab 24 settembre 2022 alle 16:47
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DanieleAlfieri7
vedi letture
Print