in primo piano

Sport – Cou può lasciare il Barça: l’Inter pensa al prestito con opzione, ma serve la riduzione dell’ingaggio

Sport – Cou può lasciare il Barça: l’Inter pensa al prestito con opzione, ma serve la riduzione dell’ingaggio

L'addio al Barcellona di Philippe Coutinho quest'estate è possibile, ma tutto dipenderà dal calciatore. È il quadro disegnato da Sport, spiegando che sarà lo stesso brasiliano, che ora sta analizzando il...

Stefano Bertocchi

L'addio al Barcellona di Philippe Coutinho quest'estate è possibile, ma tutto dipenderà dal calciatore. È il quadro disegnato da Sport, spiegando che sarà lo stesso brasiliano, che ora sta analizzando il suo futuro, a doversi fare avanti per aprire la trattativa. Secondo il quotidiano catalano per Cou ci sono al momento tre opzioni sul tavolo, ma tutte con l'imperativo comune di abbassare l'ingaggio. Il primo obiettivo del Barça resta comunque quello di conservare il cartellino del giocatore, magari attraverso un prestito: è infatti escluso che il classe '92 possa rientrare in qualsiasi scambio perché la sua valutazione sarebbe superiore ai 60 milioni di euro e renderebbe difficile un qualsiasi discorso. 

Uno dei club che sta studiando questa possibilità è l'Inter, che accetterebbe solo un prestito con opzione di riscatto per il brasiliano. "Coutinho è arrivato in Europa per mano dell'Inter e il rapporto con il club italiano è ottimo - si legge sul quotidiano catalano -. La tassazione italiana aiuterebbe a pagare buona parte del suo ingaggio, ma l'Inter capisce che non può corrispondergli quello che riceve al Barça". Ergo, per il ritorno a Milano, Coutinho dovrebbe accettare una notevole riduzione dello stipendio. "Il Barça ha già negoziato con lui nelle ultime settimane per adeguare lo stipendio e le prospettive sono buone" aggiunge ancora Sport, che poi accosta al canterano del Vasco da Gama anche il Leicester (interessato solo ad un prestito di una sola stagione) e il Liverpool, grande sogno di Cou ma club in cui "ha le porte chiuse perché in rosa ci sono molti giocatori offensivi e non rientra nei piani della squadra di Klopp" conclude il giornale.