La nostra redazione l'aveva anticipato qualche giorno fa (RILEGGI QUI L'ESCLUSIVA) e oggi la Gazzetta dello Sport conferma tutto: l'Inter fa sul serio per Romelu Lukaku ed è partita la prima offensiva concreta. Il belga era arrivato al Manchester United per volere di Mourinho, pagandolo 74 milioni di euro: "Una cifra che, sulle prime, precluderebbe ogni velleità del club della famiglia Zhang. In realtà in questi 24 mesi l’ammortamento maturato permetterebbe alla società dei Glazer di vendere il proprio attaccante a 50 milioni di euro per garantirsi un sostanziale pareggio in questa voce a bilancio - spiega la rosea -. E l’Inter ha un piano per combinare gli interessi dei club grazie allo scambio con Ivan Perisic. Il croato già in passato è stato nel mirino dello United ed anche la scorsa estate si era parlato di un’offerta inglese di 35 milioni di euro. Ma quel tentativo fu bloccato dall’intransigenza nerazzurra: con il futuro vice-campione del mondo valutato 50 milioni di euro. A distanza di un anno l’Inter ora apre ad uno sconto, con Perisic messo in vendita per 30 milioni. In tal caso i due giocatori si scambierebbero la maglia con una contropartita economica di 30 milioni a favore dello United. Se Woodward entrasse in quest’ordine di idee incasserebbe anche una plusvalenza di circa dieci milioni. Insomma, chiuderebbe la partita con un vantaggio finanziario, assicurandosi un giocatore evidentemente motivato dalla prospettiva di approdare all’Old Trafford. Anche sul versante Inter ci sarebbe un beneficio economico: Perisic era costato 18 milioni quattro anni fa".

C'è da considerare il fattore ingaggio: il croato percepisce al momento 4,5 milioni netti a stagione, mentre il belga arriva oltre gli 8 milioni. "Ma è pronto a delle piccole rinunce per agevolare l’operazione - assicura la Gazzetta -. E il suo agente, Federico Pastorello, si sta adoperando per avvicinare in maniera sostanziale le parti". In ballo resta sempre l'approdo in Champions per l'Inter, anche se Lukaku ha già dato ampia disponibilità al trasferimento in nerazzurro. Un arrivo che in ogni caso non precluderà la strada a quello di Edin Dzeko: "Il bosniaco della Roma ha le carte per avere un ruolo da protagonista nel progetto Conte. Non a caso lo aveva suggerito al Chelsea nel gennaio 2018. Quella volta Dzeko preferì restare in giallorosso, ma adesso il richiamo milanese appare irresistibile: l’idea di poter vincere finalmente in Italia lo attrae molto", si legge.

VIDEO - VICTOR MOSES AL FENERBAHCE, STRARIPANTE MIX DI POTENZA E CORSA

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 23 Maggio 2019 alle 08:15 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print