L'Inter non ha dubbi, Antonio Conte nemmeno: Mauro Icardi non farà parte del progetto nerazzurro e sarà ceduto. Lo assicura il Corriere dello Sport nell'edizione odierna.

"Conte è stato adeguatamente informato di quanto accaduto in questa stagione - svela il quotidiano romano -. A partire, quindi, dagli episodi e le situazioni che hanno provocato la rimozione della faccia di capitano, fino ad arrivare a ciò che è accaduto dopo, ovvero agli oltre 50 giorni trascorsi sul lettino prima di tornare a mettersi a disposizione. E il tecnico leccese, che pretende un gruppo completamente votato alla causa, composto da elementi sempre pronti a mettere davanti l’interesse della squadra rispetto a quello personale, ha convenuto come fosse meglio cominciare una nuova avventura senza Icardi".

Ovviamente, Icardi sarà sostituito da un'altra punta top. Ma le caratteristiche saranno differenti, più congeniali al gioco dell'ex c.t. azzurro. "Nella sua seconda stagione al Chelsea, a gennaio, aveva convinto Abramovich a prendergli Dzeko, trovandosi però di fronte il muro della Roma - ricorda il Corsport -. Mentre la sua stima per il Cavani napoletano era stranota e ai Blues, nel suo primo anno, quello della conquista della Premier, aveva creato una simbiosi totale con Diego Costa, durata però solo 12 mesi. E, infatti, avrebbe voluto sostituirlo con Lukaku, ritrovandosi invece ad avere a che fare con Morata… Alla fine, però, tutto torna. E allora non può sorprendere che per il dopo-Icardi sui taccuini nerazzurri ci siano già i nomi proprio di Dzeko e di Lukaku. Il problema è che resta tutto legato a Maurito, nel senso che la priorità è trovargli una sistemazione. Dentro l’Inter, c’è ormai la consapevolezza che l’unica strada percorribile è quella di mettere in piedi uno scambio. Con chi? Beh, se il Manchester United fosse disposto a prendersi Icardi spedendo in nerazzurro proprio Lukaku allora tutto sarebbe risolto. Ma i Red Devils non sembrano molto caldi da questo punto di vista. Ci sarebbe sempre Dybala, che però per il momento non avrebbe l’Inter nei suoi pensieri".

VIDEO - ACCADDE OGGI - ASSOLO DI JONK, MIRACOLI DI ZENGA: INTER-SALISBURGO 1-0, E' LA SECONDA COPPA UEFA (1994)

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 11 Maggio 2019 alle 10:15 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print