A margine dei !WeFree Days' a San Patrignano, il capitano dell'Inter, Javier Zanetti, ha rilasciato alcune dichiarazioni: "Sto meglio, credo di essere nell'ultima fase del mio infortunio: speriamo di tornare al più presto e rendermi disponibile". Sull'andamento del campionato: "Non sono stupito, Mazzarri lo conoscevo da avversario e Benitez è stato poco tempo con noi ma si sapeva che era un allenatore molto valido. Quello che conta è che ora stiamo facendo un percorso nuovo e speriamo di essere protagonisti. La prima cosa cui l'Inter deve pensare è tornare a essere protagonista e a lottare per qualcosa di importante".

La lotta per lo scudetto è molto aperta per Zanetti: "Ci sono tante squadre che lotteranno fino alla fine. La Roma ha grandi giocatori, è una grande avversaria. Vedremo alla fine cosa accadrà, il campionato è molto lungo". Infine, sulla norma contro la discriminazione territoriale che fa tanto discutere: "Ci devono essere regole chiare: credo che soltanto così il calcio potrà andare avanti", il parere di Zanetti.

Sezione: Focus / Data: Ven 11 ottobre 2013 alle 17:00 / Fonte: Repubblica.it
Autore: Christian Liotta
vedi letture
Print