rassegna

TS – Il derby e l’incasso che non entra: Inter-Milan superava i 5 mln, i mancati introiti pesano come un macigno

TS – Il derby e l’incasso che non entra: Inter-Milan superava i 5 mln, i mancati introiti pesano come un macigno

Quello che andrà in scena questa sera sarà un Derby di Milano condizionato anche dalla presenza solo parziale di pubblico. Un'assenza pesante a livello di spettacolo, ma che si traduce anche in mancati ricavi al botteghino per...

Stefano Bertocchi

Quello che andrà in scena questa sera sarà un Derby di Milano condizionato anche dalla presenza solo parziale di pubblico. Un'assenza pesante a livello di spettacolo, ma che si traduce anche in mancati ricavi al botteghino per Inter e Milan. Anche perché negli ultimi anni il derby ha fatto segnare una crescita esponenziale dei ricavi da stadio.

Come ricorda l'edizione odierna di Tuttosport, per quanto riguarda le sfide giocate in casa dell’Inter "si è passati dai 3,8 milioni della stracittadina del 13 settembre 2015, vinta per 1-0 dall’Inter ai 5,6 milioni dello scorso 9 febbraio, la serata della travolgente rimonta nerazzurra, da 0-2 alla fine del primo tempo a 4-2 al 90°. Una delle ultime grandi notti di calcio, prima del lockdown. Quei 5,6 milioni rappresentano il terzo incasso più ricco di sempre della Serie A dopo i 6,5 milioni di Inter-Juventus dello scorso campionato e i 5,8 milioni di Milan-Inter della stagione 2018-19" si legge.

Il club nerazzurro aveva già superato il tetto dei 5 milioni nel derby con la gara di andata di quella stessa stagione, arrivando a 5,02 milioni il 21 ottobre 2018. Un anno prima ne erano entrati 4,8 milioni per Inter-Milan 3-2. Adesso il Covid-19 limita le presenze negli stadi e molti soldi sono destinati a non entrare nelle casse dei due club meneghini. "Nel 2011 la Camera di commercio di Monza e Brianza calcolò in 11 milioni l’indotto economico legato a ogni stracittadina. Anche questi andati in fumo" precisa TS.