Sinisa Mihajlovic, tecnico del Bologna, è visibilmente amareggiato per l'epilogo del match del Dall'Ara contro il Cagliari, finito 1-1: "Abbiamo dominato, peccato non vincere una partita così perché siamo stati superiori - le sue parole a Sky Sport -. Non voglio trovare l'alibi dell'arbitro, abbiamo fatto il massimo. Non capisco però la decisione di dare il gol del Bologna, Joao Pedro salta davanti al portiere (in posizione irregolare ndr). Siamo stati migliori rispetto alle ultime due partite, le statistiche lo dicono; siamo stati aggressivi, non li abbiamo fatti giocare. Ci è mancato solo il gol, non abbiamo sfruttato tutte le occasioni. E' giusto, con Walter Zenga siamo amici e ci dividiamo il pari". 

Durante l'intervista, c'è l'incursione a sorpresa di Walter Zenga: "Joao Pedro salta senza toccarla perché non la vuole prendere. Mihajlovic? Sono felice perché ho visto un grande amico". 

L'ultima parola è di Miha, che parla così dell'Inter, prossimo avversario dei felsinei: "Ci sono 27 punti in palio, perché non credere all'Europa?". 

Sezione: L'avversario / Data: Mer 01 luglio 2020 alle 23:30
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print