L'Inter torna in Europa e sfida l'Eintracht Francoforte nell'andata degli ottavi di Europa League. Si gioca alla Commerzbank-Arena, che sarà sold-out: 48mila spettatori (quasi 3mila quelli di fede interista) e grandissima attesa in riva al Meno. E se da un lato i tedeschi arrivano all'impegno odierno con grande autostima e convinzione, dall'altro c'è un'Inter depressa per il ko di Cagliari e l'infortunio di Nainggolan, senza contare l'ormai noioso caso Icardi.

QUI EINTRACHT FRANCOFORTE – La squadra di Hütter è ancora imbattuta nel 2019, a conferma dello stato di grazia che sta attraversando. L'assenza di rilievo è quella di Rebic, infortunatosi al ginocchio nell'ultimo turno di Bundesliga: al suo posto Gacinovic. Difesa a tre con il dubbio Abraham: se il capitano, come sembra, non dovesse essere rischiato, spazio ancora ad Hasebe tra Hinteregger e N'Dicka. Con il giapponese riciclato regista difensivo, quindi, l'uomo d'ordine in mezzo al campo diventa Gelson Fernandes al fianco di Rode (in vantaggio su De Guzman), mentre ad agire sugli esterni saranno Da Costa (più difensivo) e Kostic (un'ala prestata a fare il quinto di centrocampo). Scontata la coppia offensiva Jovic-Haller: il serbo e il francese sono due attaccanti che si completano alla perfezione, con il serbo ad agire più da seconda punta e il francese grande stoccatore e ormai consacratosi anche agli occhi delle big d'Europa.

QUI INTER – Spallletti ha ricevuto l'amara notizia del forfait di Nainggolan ieri a metà mattinata: la distrazione al gemello mediale della gamba sinistra metterà fuori causa il belga probabilmente anche per il derby, ma tutto è da vedere. Certamente, il Ninja oggi non ci sarà e, non avendo una vera alternativa, probabile il ritorno al 4-3-3. Vista la penuria di centrocampisti, con Joao Mario e Gagliardini fuori lista Uefa, si aprono due opzioni: schierare Vecino e Borja Valero con Brozovic oppure alzare Asamoah e spostare D'Ambrosio a sinistra, con Cedric sul versante destro. Per il resto, l'unico dubbio sembra essere quello riguardante il centrale da affiancare a Skriniar, con De Vrij in vantaggio su Miranda. In attacco, a meno di sorprese dell'ultima ora, ancora spazio al tridente Politano-Martinez-Perisic. Non convocato Keita, che potrebbe rivedere il campo domenica con la Spal. Rimasti a Milano anche Dalbert (anche lui out dalla lista Uefa) e, ovviamente, Icardi. Fanno parte della truppa i baby Schirò e Merola.

 

PROBABILI FORMAZIONI:

EINTRACHT FRANCOFORTE (3-4-1-2): Trapp; Hinteregger, Hasebe, N'Dicka; Da Costa, Rode, Fernandes, Kostic; Gacinovic; Haller, Jovic.
Panchina: Rønnow​​​​​​, Russ, Falette, Willems, De Guzman, Stendera, Paciencia.​
Allenatore: Hütter.
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: Rebic, Chandler, Torro.

INTER (4-3-3): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic, Borja Valero; Politano, Martinez, Perisic.
Panchina: Padelli, Miranda, Ranocchia, Cedric, Schirò, Candreva, Merola.
Allenatore: Spalletti.
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: Keita Baldé, Nainggolan.

ARBITRO: Collum (SCO).
Assistenti: McGeachie e Connor.
Addizionali: Dallas e Walsh.
Quarto uomo: Stewart.

VIDEO - EINTRACHT-INTER, LA VIGILIA: KEITA SCALDA I MOTORI, SPALLETTI "GIOCOLIERE". FLESSIONI PER DE VRIJ

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 7 Marzo 2019 alle 08:15
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print