Esclusione che fa male quella del Belgio dal Mondiale, lasciato anzitempo rispetto ad ogni aspettativa. A parlarne è l'ex nazionale belga Gert Verheyen che difende a spada tratta Romelu Lukaku come si legge su Sporza.be. "Dietro ogni calciatore c'è sempre una persona.

Si può sicuramente dire se qualcuno ha giocato male, facciamo anche quello, è il nostro lavoro, ma non attaccandolo. È un bene che questo non venga dalla nostra stampa. Lukaku ha avuto periodi in cui è stato criticato e avrebbe potuto fermarsi subito. Se avessimo giocato tre partite con Lukaku saremmo sicuramente qualificati e se non lo avessimo avuto negli ultimi 8 anni, non avremmo vinto la metà di quello che abbiamo vinto ora", sbotta.

Sezione: Focus / Data: Sab 03 dicembre 2022 alle 13:27
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
vedi letture
Print