Conte ha dovuto attendere parecchi mesi, ma alla fine si sta godendo il vero Alexis Sanchez. Il cileno, nel post-lockdown, è senza dubbio l'interista più in forma e sta dimostrando tutto il suo valore, aumentando il rimpianto per quei lunghi mesi di assenza. L'intenzione del tecnico e del club è quella di confermare il Niño Maravilla (IL NOSTRO AGGIORNAMENTO DI IERI), ma esiste l'ostacolo Manchester United. "I Red Devils hanno con il cileno un contratto fino al 2022 e devono far capire all'Inter che piani hanno sul giocatore - spiega il Corriere dello Sport -. Marotta e Ausilio un pensiero a tenerlo lo stanno facendo, ma solo a certe condizioni. Alexis ha un ingaggio da 13 milioni di euro netti (più bonus) che salgono se lo United partecipa alla Champions. Non rientra nei piani di Solskjaer, ma non può essere svenduto dal club. L'Inter proverà ad averlo di nuovo in prestito, ma solo se gli inglesi gli pagheranno come adesso una fetta dello stipendio (circa il 60%)". 

VIDEO - "VITTORIA MERITATA", MA QUALCUNO FA COMUNQUE ARRABBIARE TRAMONTANA...

Sezione: Focus / Data: Mer 15 luglio 2020 alle 08:38 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print