La tregua delle ultime ore non potrà durare per sempre e la situazione andrà risolta definitivamente a breve. Di tempo ce n'è poco e, se ribaltone sarà, dovrà esserci in tempo utile per programmare il futuro con un altro allenatore. Questo il pensiero del Corriere dello Sport circa la "pace armata" tra Antonio Conte e l'Inter. E nulla cambierebbe neppure l'eventuale successo in Europa League: "Il “peso” di Conte aumenterebbe, ma Zhang, in costante contatto con i suoi due ad, non gli concederà mai carta bianca né sul mercato né sul controllo “militare” del club - assicura il CdS -. E' disposto a fare il possibile (forse qualcosa... di più, proprio come successo da quando Antonio è arrivato alla Pinetina) per accontentarlo nella campagna di rafforzamento, ma i conti del club andranno preservati. Non ci sarà un pacchetto preconfezionato, proprio come non c'è stato la scorsa estate, e neppure carta bianca all'allenatore. Nei programmi stilati a Nanchino, la società continuerà a fare la società e il tecnico... il tecnico".

Dunque, se la strategia di Conte era quella di forzare la mano per avere un tornaconto sul mercato, la mossa è andata a vuoto stando a quanto riferisce il quotidiano romano. La frattura generata da quello sfogo, però, è ora profonda e di difficile ricomposizione. "Tanto da prefigurare un licenziamento per giusta causa, un'eventualità che però il club non vuole portare avanti", assicura il Corsport. Insomma, se sarà addio sarà di comune accordo.

VIDEO - INTER, MISSIONE EUROPA LEAGUE: LA SQUADRA PARTE PER LA GERMANIA

Sezione: Focus / Data: Mer 05 agosto 2020 alle 08:38 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print