Come di consueto, Beppe Marotta arriva ai microfoni di Sky Sport per parlare non solo della partita contro il Napoli, ma anche per dire la sua sulle voci legate al futuro dell'Inter, in campo e in panchina:

Vuole parlare di Conte?
"Parliamo del presente, abbiamo una partita importantissima con un traguardo da raggiungere. Non abbiamo fatto niente, quindi siamo concentrati su questa situazione".

Quest'obiettivo sarebbe eccezionale come club da raggiungere?
"Sì, ma non vuol dire fermarsi. Anzi dobbiamo alzare l'asticella cercando di inseguire un ulteriore obiettivo perché vogliamo vincere".

Lautaro in campo, è il segno che l'Inter punta su di lui?
"C'è una rosa a disposizione di Spalletti, valuta lui a seconda delle partite. L'insieme è di squadra, sta all'allenatore scegliere gli 11 da mandare in campo. Senza dimenticare che si gioca più di novanta minuti e quindi sono importanti anche quelli che entrano dalla panchina".

Va comunque sottolineato il comportamento di Spalletti.
"Assolutamente. A livello mediatico il tecnico viene preso di mira dai giornalisti che creano situazioni di gossip difficili da gestire. Spalletti è un grande allenatore, sta facendo benissimo; sta portando a termine l'obiettivo richiesto, ha un contratto con noi e quindi noi siamo qui a giocarci un obiettivo importante".

L'ha stupita l'addio di Allegri?
"Sono le dinamiche del calcio, chi doveva parlare ha parlato. Non sta a me commentare la situazione, non è piacevole né spiacevole arrivare a queste cose. Non mi ha trovato impreparato".

Superato il settlement agreement, che mercato devono aspettarsi i tifosi?
"I paletti del Fair Play Finanziario sono molto rigidi, le plusvalenze ormai sono un fattore ordinario per tutti i club e noi dobbiamo procedere in questo verso. Ma la proprietà dell'Inter è forte e vuole raggiungere traguardi importanti, vogliamo fare investimenti importanti per le nostre necessità pur rimanendo in questi paletti".

VIDEO - ESPOSITO STREPITOSO: CHE PUNIZIONE ALLA FRANCIA

Sezione: Copertina / Data: Dom 19 Maggio 2019 alle 20:17 / Fonte: Marotta, Inter
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print