rassegna

Sacchi: “L’Italia può sopperire col gioco all’assenza di fuoriclasse. Finora un mezzo miracolo”

Sacchi: “L’Italia può sopperire col gioco all’assenza di fuoriclasse. Finora un mezzo miracolo”

Arrigo Sacchi, sulla Gazzetta dello Sport, parla dell'Italia e delle prospettive in ottica Euro 2020 dopo l'ottimo girone. "Molte avversarie hanno grandi giocatori di talento che però in fase difensiva non collaborano o altri...

Alessandro Cavasinni

Arrigo Sacchi, sulla Gazzetta dello Sport, parla dell'Italia e delle prospettive in ottica Euro 2020 dopo l'ottimo girone. "Molte avversarie hanno grandi giocatori di talento che però in fase difensiva non collaborano o altri che si muovono solo con la palla al piede. L’unica squadra che ho visto giocare in undici per quasi tutta la partita è stata la Germania con il Portogallo - spiega l'ex c.t. azzurro -. Pertanto, se gli azzurri continueranno a sviluppare questo collettivo e a usufruire delle sinergie, affronteranno avversarie in inferiorità numerica e così compenseranno la minore esperienza e la mancanza di fuoriclasse. Visto il nostro recente passato, questi ragazzi finora hanno compiuto un mezzo miracolo, lasciamoli lavorare in pace senza chiedere altro. Hanno dimostrato di meritare fiducia".