Voti "ristretti" per l'Inter anche quelli del Corriere dello Sport. C'è l'acuto di Lautaro e qualche nota di merito (Young, Sanchez). Sorprende la bocciatura di Borja Valero.


Handanovic 5 Confeziona, incarta e infiocchetta un regalo a Belotti, lasciandosi sfuggire il pallone su un corner di Verdi. Chiede scusa a tutti. Poi si riscatta su Verdi. 
 
Godin 6,5 Primo tempo con qualche affanno di troppo, perché Ansaldi non gli dà punti di riferimento e quando avanza conferma le inevitabili difficoltà nel palleggio. E’ lui però a incornare il pallone del sorpasso: primo sigillo in nerazzurro. 
 
Skriniar (31’ st) sv Dentro per dare fiato allo “Sceriffo”. 
 
De Vrij 6,5 Fa girare al largo il “Gallo”, che trova qualche spazio solo svariando. 
 
Bastoni 6 Una disattenzione in marcatura su Belotti, che incorna in pieno sulla traversa. Per il resto, pensa a rendersi utile appoggiando il centrocampo. 
 
D’Ambrosio 6 Soffre inizialmente la fisicità di Aina e se poi in fascia si allarga pure Ansaldi rimane preso in mezzo. Dopo l’intervallo, però, si assesta e dalla sua parte il Toro non passa più. 
 
Biraghi (26’ st) 6 A sinistra al posto di Young, chiude in scioltezza. 
 
Brozovic 6,5 Per un tempo fatica a districarsi tra le strette maglie granata, penalizzato anche dal limitato movimento dei compagni. E’ lui, però, a creare il traversone da cui nasce l’1-1 di Young.  
 
Gagliardini 6 Non demerita, ma l’Inter avrebbe bisogno di un altro passo e di maggiore rapidità nel far girare il pallone. 
 
Young 7 Sempre puntuale nel proporsi, ma anche nel finalizzare la manovra, come dimostra la precisa e violenta girata con cui lancia la rimonta nerazzurra: 3 gol in 15 presenze è un bottino. Ispira pure il raddoppio di Godin. 

Candreva (26’ st) 6 Anche alzandosi dalla panchina riesce a rendersi pericoloso. 
 
Borja Valero 5,5 Si muove, si sposta, nel tentativo di farsi trovare in mezzo alle linee avversarie, ma il Toro è schiacciato e il pallone fatica a passare dai suoi piedi. 
 
Sanchez 7 I difensori del Toro se lo dimenticato e lui, il più basso in campo, si arrampica per ricevere il lancio di Young e spalancare la porta a Godin. Fai il bis, trovando il corridoio giusto per Lautaro. Non segna, ma è determinante. 
 
L. Martinez 7,5 Si toglie qualche scoria, firmando il gol che chiude i conti, evitando il pericolo di una nuova rimonta. Ma era già stato decisivo nel “sentire” Young, appoggiandogli perfettamente il pallone per il pari. 
 
Eriksen (39’ st) sv Fuori a sorpresa, entra solo nei minuti finali, come a Verona. 
 
Conte (all.) 6,5 L’Inter si è presa la pessima abitudine di concedere un tempo agli avversari. Stavolta, però, si porta a casa i 3 punti e pure il secondo posto. 

VIDEO - "VITTORIA MERITATA", MA QUALCUNO FA COMUNQUE ARRABBIARE TRAMONTANA...

Sezione: Rassegna / Data: Mar 14 luglio 2020 alle 09:48 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print