news

Ceferin ancora all’attacco di Juve, Real e Barça: “I loro presidenti soggetti tra i più strani mai visti”

Ceferin ancora all’attacco di Juve, Real e Barça: “I loro presidenti soggetti tra i più strani mai visti”

Nel corso dell'intervista rilasciata al Telegraph, il presidente della Uefa Aleksander Ceferin ha continuato nella sua filippica nei confronti degli ultimi irriducibili della Super League, ovvero Juventus, Barcellona e Real Madrid:...

Christian Liotta

Nel corso dell'intervista rilasciata al Telegraph, il presidente della Uefa Aleksander Ceferin ha continuato nella sua filippica nei confronti degli ultimi irriducibili della Super League, ovvero Juventus, Barcellona e Real Madrid: "Penso che i tre club che pensano ancora che ci sia una Superlega ci abbiano aiutato in un certo senso perché ora è molto più facile parlare di solidarietà e tutto il resto perché possiamo dire loro “vai dalla tua Superlega se non ti piace. La gente parlava dei 'proprietari americani', ma non dimentichiamo che gli unici tre che pensano che la terra sia piatta sono un italiano e due spagnoli. Sono alcuni dei soggetti più strani che abbia mai visto in vita mia. Sono usciti con un comunicato stampa dove dicevano che la Super League esisteva ancora, due giorni dopo hanno inviato una richiesta per giocare in Champions League.Quindi sono in Superlega e fuori dalla Champions, ma vogliono essere in Champions? Hanno detto che la Champions League è finita ma vogliono ancora giocarci? Ora stanno minacciando, inviando lettere che ci faranno causa, hanno evidentemente troppi soldi. Penso che stiano minacciando anche gli altri nove club. Voglio dire, è questo il modo per tornare in famiglia? Minacciare? C’è stato un comunicato stampa qualche giorno fa: 'Se la Superlega non si realizzerà il calcio è finito', o qualcosa del genere. Che delirio".

Ma esiste la possibilità che i tre club possano essere esclusi dalle competizioni europee? "La situazione ideale è che tutti quelli che si qualificano giochino. Ma, ovviamente, è strano comunicare con loro quando sono scomparsi durante la notte e non sono tornati fino ad ora. Tutto quello che otteniamo sono alcune lettere. La nostra divisione legale dice che ci sono lettere minacciose in ogni modo. Quando parlo a 244 club dell’Eca loro non sono i più popolari al mondo. Fanno causa a tutti; minacciano tutti. Il loro punto di vista è: 'Giochiamo la nostra competizione d’élite e facciamo un po’ di carità a tutti'. Ma nessuno vuole la carità".