Intervistato dal Corriere della Sera, Fabio Capello ha parlato della prospettiva di passaggio del Milan al fondo del Bahrain. "L’epoca d’oro degli imprenditori italiani che investivano passione e denaro è conclusa - ha spiegato l'ex tecnico rossonero -. Silvio Berlusconi ha collezionato trionfi, ma ha impiegato tante risorse. Negli ultimi anni il calcio è cambiato, i costi di gestione sono saliti alle stelle e per le squadre italiane si è rivelato sempre più complesso competere con le potenze della Premier League. I migliori giocatori sono emigrati in altri campionati e in Italia sono venuti a mancare i talenti in grado di propiziare il salto di qualità.

Di conseguenza se davvero si concretizzasse il passaggio societario al fondo del Bahrain, sul piano delle ambizioni, per il Milan sarebbe una prospettiva eccezionale". In caso di closing, "il Milan avrebbe a quel punto la facoltà di pianificare acquisti oltre la soglia del budget attuale. Io credo al livello di quanto è accaduto al Manchester City e al Paris Saint-Germain e di quanto i nuovi padroni del Newcastle programmano per il futuro. Laddove investitori provenienti dagli Emirati hanno comprato hanno fatto molto bene. Hanno le risorse per rilanciare il club".

Sezione: News / Data: Dom 17 aprile 2022 alle 20:20
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DanieleAlfieri7
vedi letture
Print