"Gentile Redazione, ormai è chiaro che questa gestione comunista ci sta gettando nel baratro. Le responsabilità della società sono immense; forse nessuno mai, prima di questi comunisti, aveva dimostrato tanto disinteresse per le sorti della squadra. Il fatto che all'inizio abbiano investito non deve trarre in inganno: avevano deciso di acquistare per loro disegni di visibilità del gruppo, e per avere visibilità era necessario investire. Ma è bastato che dal governo arrivassero raccomandazioni di moderazione degli investimenti sportivi e Suning, da buon soldatino che dell'Inter se ne frega, si è adeguata senza la minima titubanza. Hanno troncato la campagna acquisti estiva all'improvviso, fregandosene delle sorti della squadra,delle promesse fatte a Spalletti e delle aspettative dei milioni di tifosi che avevano illuso con i loro proclami menzogneri. A gennaio, nonostante fosse chiaro che questo gruppo è striminzito e non arriverà alla fine, se ne sono fregati altamente, ancora. Potevano prestare Ramires, ma Ramires serviva alla squadra cinese e dunque niet! E' l'Inter la pattumiera dei cinesi (caso Salinsbury docet), chiaro! Non resta che augurarsi che se ne vadano prima possibile, sperando che almeno nel momento della vendita siano seri e non ci scarichino al primo fondo che trovano. Alla fine , la colpa è di Moratti. Ci ha sommerso di debiti e poi, raggiunta la gloria personale, ci ha venduto al primo avventuriero che ha trovato; il quale, sua volta, appena ha avuto la possibilità di realizzo che desiderava ci ha scaricato ad un gruppo che è si solido, ma che opera in uno stato dittatoriale , con tutti i rischi che era prevedibile potessero verificarsi e che si stanno drammaticamente verificando . Io sono a dir poco disperata. Mi era apparso subito chiaro in estate, quando avevo letto nella stampa economica specializzata dei dictat del partito comunista cinese, che la situazione fosse gravissima. Purtroppo la realtà era anche peggio. Adesso speriamo solo che in un sussulto di onestà intellettuale capiscano che cosa è l'Inter per milioni di tifosi e se ne vadano prima possibile, cercando un acquirente all'altezza della situazione. Ma la paura è tanta, visto come si comportano: sono completamente assenti e tanta indifferenza cinica non lascia certo tranquilli. Cari saluti agli amici interisti tutti".

Daniela

 

"Salve volevo solo esprimere le mie sensazioni dopo tanto che non lo faccio piu' anche perche' tanto ho visto che si continua con la solita storia...Siamo la barzelletta d'Italia e quello che mi dispiace di piu' e' per noi tifosi che riempiano ogni volta quel meraviglioso stadio che non se lo meritano assolutamente.Io quello che non capisco comunque e' come sia possibile in 7 anni non riuscire a trovare una squadra degna di questo blasone.Sicuramente non sono stato mai d'accordo con chi ha voluto smobilitare tutta la squadra del triplete perche' per qualche anno potevano fare da esempio ai nuovi invece che venderli subito e male. Ma come si fa a prendere giocatori come Gagliardini ne cito uno che possa fare da esempio...giocatore grosso lento macchinoso senza tecnica sbaglia 8 palloni su 10 e puntualmente e' la causa a monte dei goal presi. Basta andare a vedere inizi d'azione con palla persa oppure errata marcatura come ad es goal di Pandev. Se ci sono problemi di soldi invece di prendere 5 giocatori cavolo prendiamone 2 ma con i piedi buoni che sappiano prendersi le proprie responsablita' anche sbagliando magari ma ad es a me Karamou mi piace tantissimo perche' ci prova rischia si butta e ci mette tutto per cercare di cambiare la partita.Mentre noi continuiamo con la solita melina che a questo punto anche l'allenatore non lo capisco davvero. Per arrivare a centrocampo ho contato non meno di 6 passaggi...e nel calcio di oggi questo e' improponibile. Ha giocato quasi sempre male questa squadra anche quando vincevamo sempre di fortuna ma si vedeva che non c'era gioco...ad es.. come si fa a torino contro la Iuve non fare nemmeno un tiro dico 1 in porta?Poi rischiare di uscire in coppa italia con chi? Pordenone? Ce lo siamo dimenticato? Qua non c'e' competenza non ci sono persone che sono adatte a questo tipo di squadra...ricorso che la Iuve di Conte gli sono bastati i 3 mesi estivi per rivoltare tutto e iniziare a vincere.Per cui non iniziamo con i soliti discorsi per placare la gente ci vuole tempo per i progetti ec..ec.. tutte cazzate ci vuole gente competente gente che sposi la causa inter di tornare a vincere e quindi giocatori bravi sia tecnicamente innanzitutto che sappiano giocare di prima. Credo che stiamo toccando il punto piu' basso della ns storia perche' in questi 2/3 anni ci stanno solo prendendo in giro illudendoci per poi puntualmente tornare dove sempre stiamo galleggiando da tempo troppo tempo ormai. Spero ormai di finire almeno davanti al Milan ma davvero inizio a tremare....18 punti di vantaggio avevamo...meditate gente meditate... Forza inter".

Maurizio

 

"Mi spiace forse andare fuori dal coro, ma ritengo personalmente che il responsabile principale purtroppo sia l'allenatore, lui ha portato la squadra in vetta alla classifica (su questo tutti erano d'accordo), adesso che le cose vanno male, le colpe sono di altri che non scendono in campo...è Spalletti che deve togliere le castagne dal fuoco, la squadra se gioca così male è perché in settimana non si allena più come prima, se in settimana non fai il tuo dovere, è logico che in partita i risultati non vengono..è lui che deve motivare la squadra, convincerli a giocare divertendosi no come se fosse un lavoro...la sensazione è che prima di scendere in campo timbrino il cartellino, per fare il compitino che naturalmente non paga alla lunga.. se non ti diverti in settimana e in partita, il risultato non verrà mai...".

Sandro

 

"Buonasera tutti, nei vari commenti che ho letto, nessuno, ha rimarcato l'eccessiva lentezza nel gioco. Borja Valero va a due all'ora, non verticalizza mai e tocca sempre palla in orizzontale o all'indietro. Non c'è gioco è anche quando vincevamo questo latitava".

Giovanni

 

"Gentile redazione, nel mezzo della burrasca di notizie, di problemi, di articoli di ogni genere sul momento No, della nostra Inter vorrei porre all'attenzione alcuni numeri. Due anni fà Roberto Mancini ha collezionato 20 vittorie,7 pareggi e 11 sconfitte. Lo scorso Anno Pioli 12 vittorie, 3 pareggi, 8 sconfitte. Il Buon Spalletti fino ad oggi, 13 vittorie, 9 pareggi e 3 sconfitte. I Buoni de Boer e Vecchi non li considero neppure. Il punto focale è, che in tutte e tre le ultime esperienze c'è sempre lo stesso Comun denominatore, ossia che oltre l' 80% delle sconfitte e dei risultati negativi, sono sempre arrivati nella seconda parte di stagione (Dicembre/Gennaio/Febbraio). Questo dato dovrebbe, e avrebbe dovuto far riflettere e capire tante cose da molto tempo fa, ben prima di arrivare sempre allo stesso punto. La realtà è che i vari allenatori susseguitisi avranno SI, avuto le loro responsabilità, ma la costante di Tutto sono i Giocatori. La rosa fatta qualche debita eccezione, non è costituita da Campioni, non ha Leader, non ha Fame sportiva, ma cosa ben Peggiore non ha Orgoglio né il benché minimo Amor proprio, e ancor meno per la Maglia che indossano. Va benissimo che non siamo qui a crocefiggere nessuno, va benissimo che siano tutti ragazzi, e che come tutti i giovani sbagliano e possono sbagliare, e fino a questo credo che siamo tutti d'accordo, ma è anche vero che questi Ragazzi fanno il Lavoro più bello del Mondo, hanno fatto della loro passione e di Milioni di persone, la loro professione, una professione altamente Remunerato, una professione che ne fa un enorme privilegio. Vivono nel Lusso e nel benessere più completo, a meno di 30 anni guadagnano ogni mese quello che tantissime persone Normali possono solo sognare, e che molte altre neppure dopo una vita di Lavoro (Quello Vero) riusciranno mai a guadagnare. Ed è qui che mi domando, come sia possibile, che dei "Professionisti", perché questo dovrebbero essere, possono arrivare ogni santo anno, dopo l'ennesimo allenatore, dopo gli ennesimi cambiamenti a crollare così miseramente? La risposta è solo e solamente una, che a parte 3/4 giocatori massimo, nessuno di loro sia Da Inter, nessuno di Loro può rappresentare una squadra Gloriosa, con le ambizioni che Sempre dovrebbe Avere, non si può cercare di far passare un Ronzino per un Purosangue, puoi ottenere il massimo da lui, ma alla fine è e resterà sempre un Ronzino, e come tale si comporterà. Detto questo, da Anni si continuano a buttare soldi in giocatori che non solo non sono da Inter, ma che non si sposano minimamente con le necessità tecniche della squadra, vada bene il fairplay finanziario, vada bene tutte le panzane che ci stanno raccontando da anni per tenerci Buoni, ma la verità è che che non abbiamo " GIOCATORI" da Inter, "DIRIGENTI" da Inter e cosa ben peggiore "PROPRIETARI" da Inter. Anche quest'anno probabilmente la stagione è drasticamente compromessa, salvo Miracoli dell'Onnipotente, credo che il fondo lo si era già Toccato da tempo, ora lo si stia Raschiando. Credo che per non buttare alle ortiche anche le prossime stagioni, anche a costo di far Succedere un finimondo, anche a costo di Rivoluzioni Sanguinose ( nel senso meramente sportivo), ci si debba sedere tutti, e ribadisco "TUTTI" attorno ad un Tavolo, dove ognuno debba dire all'altro come stanno le cose e quale sia la strada da i ntraprendere per il Bene dell'Inter e per il Rispetto che dovete Verso Milioni di Tifosi che da troppo tempo non solo Deludete, ma che prendete in Giro fregandovene altamente. Se sarà necessaria una Rivoluzione perché l'Inter torni ad essere quella Meravigliosa squadra, Pazza, affascinante Società che da 110 Anni ha Regalato Emozioni insieme anche a Delusioni, ma Sempre con orgoglio e senso di appartenenza, qualcosa di cui oggi non si ha più neppure l'ombra. La Nuova Proprietà, quella dei grandi Proclami e Promesse Mai mantenute, che ora si nasconde nel Mutismo più assoluto, Torni a Parlare e far sentire la Propria Voce, perché quei Milioni di Tifosi lo Meritano e Meritano di non essere più presi in Giro. E se Rivoluzione deve Essere, che lo sia ADESSO, ORA e subito, perché non si può più Aspettare ancora, perché la Nostra Storia, la Nostra Gloria, i Nostri Colori, i Nostri Tifosi, non Possono e non Vogliono più Aspettare. AMALAAAAAA".

Giovanni

 

"Spett.le Redazione premetto innanzitutto che mi auguro con tutto il cuore nerazzurro di arrivare terzi o quarti e che il mister rimanga a lungo, tuttavia vi lancio alcune idee e nomi che mi auguro possiate analizzare e trasferire alla società secondo lo stile e le modalità che i vostri opinionisti riterranno opportune. -nel caso malaugurato di non qualificazione Champions League 1) affidare la squadra a Nagelsmann per un progetto a 5 anni che porti ad un rinnovamento subito del sistema di gioco e gradualmente dei calciatori 2) mantenere alcuni attuali calciatori di proprietà che rappresentano per età e per valore effettivo il futuro della squadra e cioè Skriniar, Vecino, Karamoh, Pinamonti e dare ancora una chance a Candreva che non può essere quello attuale 3) vendere al miglior offerente Icardi, Perisic, Brozovic, Miranda Handanovich e altri attualmente non titolari con l'obiettivo di capitalizzare da una parte, ma soprattutto fare scambi con calciatori leader nel loro ruolo....sogno Oblak, Godin, Modric, Allen, Herrera del MUN, Muller, Benzema........mah chissà mai! 4) inserire gradualmente i nostri primavera migliori tipo Pissardo, Vaglietti, Lombardoni, il belga in prestito, Rada, Emmers, Zaniolo, Rover, Odgaard, Colidio e fare tornare Di Gennaro che come secondo andrebbe benissimo, pittosto che andare a prendere sconosciuti sudamericani e mi fermo qui perchè se no faccio saltare Ausilio....... Non lo so forse è solo un sogno, ma mi auguro che vorrete valutare il tutto e trasferirlo a chi di dovere. Spero in un vs gradito riscontro".

Francesco

Sezione: Visti da Voi / Data: Mar 20 Febbraio 2018 alle 19:37 / articolo letto 4845 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit