Ieri l'ultimo saluto a Mauro Bellugi, un funerale al quale hanno partecipato tantissimi esponenti dell'Inter, passata e presente. Commoventi le parole della figlia Giada, riportate dalla Gazzetta dello Sport: "Le tue gambe non ci sono più ma ora hai le ali per salire in Paradiso. Hai lottato come un leone sino all’ultimo, ci tenevi a trascorrere con noi più tempo possibile. Eri tu che tiravi su di morale gli amici che ti chiamavano, hai sorpreso anche noi. Come quando a Natale ti sei fatto trovare nel letto di ospedale con in testa le corna dell’alce: guardate cosa devo inventarmi per potervi riunire accanto a me... Non doveva finire così, papà, avresti meritato di vincere anche questa partita. Ma ti hanno giocato contro troppi avversari e ti hanno fischiato contro troppi rigori. Il calciatore elegante, leale, generoso lo hanno conosciuto in tanti. Come padre sei stato divertente imprevedibile, originale. Ricordo quando da ragazza mi capitava di rientrare tardi durante la settimana, magari alle due di notte, e tu venivi vicino a dirmi “Giadina, domattina non andare a scuola”... Ma come, papi, tutti i genitori dicono ai figli di non fare tardi durante la settimana e non bigiare la scuola... E lui pronto: “ma tu sei intelligente come tuo padre, recuperi in fretta”".

VIDEO - PERISIC, ALLENAMENTO IN SOLITARIA: L'ESERCIZIO E' MASSACRANTE

Sezione: Rassegna / Data: Mer 24 febbraio 2021 alle 09:12 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print