Dopo il botta e risposta tra Silvio Berlusconi e Paolo Scaroni, l'edizione online del Corriere della Sera fa il punto sulla strategia di Inter e Milan per convincere il Comune di Milano alla costruzione di un nuovo stadio. "San Siro oggi non rende neanche al Comune, che incassa 9 milioni d’affitto, ma solo di manutenzione ne spende 10; con la costruzione del nuovo impianto non ci sarà perdita patrimoniale perché le società avranno il diritto di superficie per 90 anni ma la proprietà poi tornerà al Comune e tutta la zona sarà rivalutata - si legge -; San Siro 2.0 sarà completamente privo di barriere architettoniche, semi-interrato (7 metri sotto terra), e così si innalzerà per soli 30 metri rispetto ai 68 attuali: questo comporterà un impatto minore e una netta riduzione dell’inquinamento acustico. E mentre il Comune studia, Inter e Milan vogliono farsi trovare pronti: sono sei gli studi internazionali di architettura già contattati, agosto sarà il tempo della selezione".

VIDEO - GABIGOL DA GRANDE ATTACCANTE, MA IL FLAMENGO LASCIA LA COPPA AI RIGORI BATTUTO DA... JONATHAN

Sezione: News / Data: Gio 18 Luglio 2019 alle 22:32
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print