Il secondo stop in campionato dell'Inter Primavera, che rimarrà in ogni caso capolista anche alla fine della 27esima giornata (la Roma può portarsi al massimo a -1), arriva dopo una partita in cui è successo tutto il contrario di tutto. Al triplice fischio a godere è il Lecce campione d'Italia, capace di tirare fuori l'orgoglio di chi ha ancora lo scudetto sul petto pur dovendo navigare in cattive acque in classifica in questa stagione. I ragazzi di Coppitelli hanno saputo reagire agli eventi negativi della partita, superando indenni il momento del rigore di Stankovic, ipnotizzato da Borbei, e dell'inferiorità numerica per effetto dell'espulsione diretta comminata a Winkelmann al 37'. Anzi, col vento a sfavore, gli ospiti hanno costruito mattoncino su mattoncino la loro prestazione, semplificata dall'impatto dalla panchina a dir poco negativo di Cocchi sulla sua squadra: al 65' il turning point che aiuta i salentini, che proprio per il fallo di mano del terzino nerazzurro, si presentano dal dischetto con Burnete e passano all'incasso. Uno a zero, risultato che non cambia fino alla fine, anche perché al 74', lo stesso Cocchi rimedia il secondo giallo in pochi secondi, ristabilendo la parità numerica in campo. 

RIVIVI IL LIVE DI INTER-LECCE PRIMAVERA 0-1

95' - Non c'è più tempo, cala il sipario a Interello! L’Inter Primavera si fa male da sola: sbaglia un rigore con Stankovic nel primo tempo, poi prende gol da Burnete in superiorità numerica al 66’. Brutto stop per i ragazzi di Chivu, che si arrendono all’orgoglio dei campioni d’Italia del Lecce. Finisce 1-0.

94' - Owusu reclama un rigore per un presunto tocco di mano di un avversario in area. L'arbitro fa proseguire. 

93' - Owusu commette fallo in attacco: respira il Lecce, che vede la linea del traguardo sempre più vicina. 

92' - Borbei, con coraggio, esce fino ai bordi della sua area di rigore per smanacciare due cross. 

90' - Assegnati 4' di recupero. 

88' - Piovono cartellini gialli sul campo di Interello: ammonito anche Davis per aver cinturato Sarr. 

87' - Cross telefonato di Mosconi, Borbei ringrazia e fa sua la palla senza problemi. 

85' - Ammonito Samek, arrivato in ritardo nel contrasto con Stante in scivolata. Giallo anche per Burnete per perdita di tempo. 

84' - BERENBRUCH COLPISCE IL PALO! Un po' casualmente, il 14 interista mette in mezzo un tiro-cross che sorprende Borbei e impatta contro il palo. 

83' - Chivu gioca l'ultima carta: Mosconi per Kamate. 

81' - L'Inter sta perdendo una quantità industriale di palloni. 

80' - Spinaccè spende un fallo tattico per fermare la ripartenza di Mcjannet: nulla da dire in questa circostanza sul giallo sventolato in direzione dell'attaccante interista. 

79' - Burnete tenta il gol dell'anno provando a beffare Raimondi praticamente da centrocampo. Il portiere dell'Inter recupera la sua posizione tra i pali e fa sua la palla in presa alta. 

75' - Daka prova a dare il colpo del ko all'Inter! Bello il suo tiro di interno, deviato in corner. 

74' - ESPULSO COCCHI PER SOMMA DI AMMONIZIONI! L'arbitro qui esagera, il secondo giallo è a dir poco inventato. Il numero 3 nerazzurro ha semplicemente appoggiato il braccio sulla testa dell'avversario nel duello aereo. 

74' - Cocchi decisamente fuori fase: dopo il rigore causato, ora il terzino interista si fa ammonire per un intervento in ritardo. 

71' - Non vale la semirovesciata di Kamate, che comunque era finita fuori: il numero 10 nerazzurro è stato pescato in posizione di fuorigioco. 

70' - Kamate tradito dalla fretta qui: tiro strozzato da distanza considerevole, la palla si infrange contro i cartelloni pubblicitari. 

68' - La scalata si fa più ripida per l'Inter, che è sì in vantaggio di un uomo ma è sotto di un gol. 

66' - BURNETE NON SBAGLIA, RAIMONDI INTUISCE MA NON PUO' NULLA! Lecce in vantaggio in dieci uomini. 

65' - RIGORE PER IL LECCE! Grossa ingenuità di Cocchi, che para di mano il cross proveniente dalla sinistra. L'arbitro è troppo vicino all'azione per non accorgersene e indica il dischetto. 

64' - Chivu non peerde tempo e manda in campo due giocatori: Di Maggio sostituisce l'infortunato Akinsanmiro, Sarr prende il posto di Miconi. 

63' - Problema alla caviglia per Akinsanmiro dopo uno scontro fortuito, lo staff medico fa segno alla panchina che serve la sostituzione. 

62' - Azione d'attacco confusa dell'Inter, che sta caricando a testa bassa ma con poco ordine. 

61' - Miconi calcia male da fuori area: sul suo tiro, poi diventato un cross, non sono riusciti a intervenire né Kamate né Owusu. 

59' - Yilmaz richiamato in panchina da Coppitelli, comincia la partita di Agrimi. 

58' - L'arbitro ha visto un fallo in attacco commesso dall'Inter: è un tocco di mano di Spinaccè. 

56' - Sale di colpi in attacco l'Inter, che ora deve capitalizzare al meglio il momento positivo. 

55' - Finalmente l'Inter si rende pericolosa! Owusu ha lo spazio per caricare il destro e lo scaglia forte verso la porta, dove trova ancora una volta Borbei a dirgli di no. 

52' - Cocchi prova a sfondare in area, poi cade reclamando un fallo. L'arbitro gli fa segno che non c'è nulla. 

51' - Incredibile occasione per il Lecce! Burnete illumina Mcjannet, che scappa dietro la linea difensiva interista e, entrato in area, scacalva con un pallonetto Raimondi. La palla sembra poter entrare in porta, ma invece termina vicino al palo.  

50' - Kamate sbuccia il pallone sprecando una situazione interessante in area. Ora, inevitabilmente, sarà l'Inter a tenere in mano l'iniziativa, sfruttando la superiorità numerica. 

48' - Il Lecce, pur essendo in dieci uonini, ha approcciato meglio questa ripresa: qui è Daka a provare la soluzione da fuori, ma senza portare a casa dividendi. 

47' - Alexiou usa le mani in modo irregolare nel corpo a corpo con Burnete: fischio dell'arbitro contro l'interista che lascia perplesso Stankovic. 

11.52 - Ripartiti, comincia il secondo tempo di Inter-Lecce Primavera!

11.51 - Nell'Inter dentro Spinaccè per Quieto e Cocchi per Motta: doppio cambio per Chivu all'intervallo. Sostituzione anche in casa Lecce: David prende il posto di Russo. 

11.37 - E' successo di tutto nel primo tempo di Interello tra Inter e Lecce Primavera, fermi sullo 0-0 dopo i primi 47' di gioco. I nerazzurri fanno la partita, con gli avversari che non rimangono a guardare, ma anzi reagiscono anche agli eventi più negativi. Come quando, al 13', Borbei si serve del piede di richiamo per ipnotizzare Stankovic dal dischetto. Al 37', altro turning point che va in direzione contraria ai salentini, che restano in inferiorità numerica per effetto dell'espulsione diretta di Winkelmann per fallo su Berenbruch. Un colpo pesante che rischia di fare capitolare la squadra di Coppitelli, salvata da Russo che para prodigiosamente sulla linea di porta il tiro a colpo sicuro di Quieto. Il risultato non si sblocca, ma rischia di cambiare addirittura in favore del Lecce che pregusta il vantaggio sul tentativo di rinvio goffo di testa di Alexiou. La palla respinta male all'indietro non beffa Raimondi per centimetri e sfila via come la prima frazione. 

47' - Duplice fischio di Gianluca Grasso, finisce qui il primo tempo di Inter-Lecce Primavera! Si va negli spogliatoi sul risultato di 0-0, ma con gli ospiti in inferiorità numerica per effetto dell'espulsione diretta di Winkelmann

46' - Si giocherà fino al 47', assegnati due minuti di recupero. 

45' - Che rischio corso dall'Inter! Quasi autogol di Alexiou, che stava beffando Raimondi con un colpo di testa goffo. 

44' - Motta interrompe un'azione promettente Mcjannet, lanciato verso l'area di rigore interista. Inevitabile il cartellino giallo per il terzino di Chivu. 

43' - Ora è un assedio dell'Inter all'area leccese! Quieto prova a sfondare in zona centrale ma finisce per imbottigliarsi nel traffico, poi è Berenbruch a trovarsi davanti il cartello 'stop' sul tiro provato 

41' - Finale caldissimo di primo tempo a Interello! Il cartellino rosso a Winkelmann, poi la miglior occasione della partita costruita dall'Inter. Tanti eventi che comunque non hanno fatto cambiare il risultato: si resta sullo 0-0. 

39' - Russo cancella l'1-0 di Quieto! Owusu combatte da terra in area e, in un qualche modo, fa arrivare il pallone a Quieto che, saltato in slancio Borbei, ha calciato a colpo sicuro da posizione molto defilata. Sulla linea di porta si è materializzato Russo salvando il Lecce. 

37' - ESPULSO WINKELMANN, LECCE IN DIECI UOMINI! Intervento in scivolata su Berenbruch meritevole di rosso diretto per l'arbitro, forse un po' severo in questa decisione. 

36' - Daka mastica il tiro dal bordo dell'area di rigore interista: la palla scivola via senza preoccupare Raimondi. 

34' - In mischia, Esposito è il più lesto di tutti ad avventarsi sul cross di Yilmaz ma la sua girata di testa sbatte contro il muro difensivo di Chivu. 

33' - Il Lecce porta a casa un corner, dando continuità alla sua iniziativa offensiva. 

31' - Il Lecce spreca la punizione guadagnata sulla trequarti: non ha funzionato lo schema studiato dagli ospiti. 

30' - Berenbruch fa tutto bene, eccetto la rifinitura per Miconi che si era sganciato coi tempi giusti sulla destra. Sfuma un'azione potenzialmente interessante per l'Inter. 

29' - Pacia abbraccia irregolarmente Owusu nei pressi della linea mediana del campo: si riparte con un calcio di punizione in favore dell'Inter. 

27' - Fiammata di Owusu! Il numero 7 scappa alle spalle della linea leccese, riceve sulla sinistra, porta palla fino all'area per poi convergere verso il centro e calciare forte verso la porta. Borbei, anche se coperto da un compagno, riesce a respingere il tiro centrale. 

26' - Secondo corner consecutivo per l'Inter, altra chance dalla bandierina. Niente da fare: cross troppo corto di Berenbruch, Burnete allontana di testa. 

25' - Lo sprint sul binario destro di Miconi frutta un corner all'Inter. 

24' - Kamate si arrangia in maniera irregolare nel duello tutto fisico con Addo: l'arbitro dà giustamente ragione alla difesa. 

23' - Seconda imprecisione di fila dell'Inter, altro pallone regalato agli avversari. 

22' - Miconi non può tenere in campo il pallone, sarà rimessa da fondo campo per il Lecce. 

21' - Russo, preoccupato dalla presenza alle sue spalle di Owusu, si rifugia in fallo laterale. Riprende campo l'Inter, che deve scrollarsi di dosso l'errore dal dischetto di Stankovic. 

19' - Alexiou cancella l'iniziativa pericolosa di Mcjannet sulla destra con una scivolata di puro tempismo. Solo rimessa laterale per i salentini che avevano pregustato l'idea di presentarsi in area di rigore.  

18' - Si alza la bandierina dell'assistente, fuorigioco di rientro di Kamate sul suggerimento di Stankovic. 

17' - Fase confusa della partita, serie di possessi palla guadagnati e persi subito. Alla fine, la sfera scivola oltre la linea di fondo. Si riparte con una rimessa in gioco di Raimondi. 

14' - Il parziale rimane inchiodato sullo 0-0, l'Inter ha gettato al vento la migliore delle occasioni possibili sbagliando il penalty con Stankovic. 

13' - PARA BORBEI, STANKOVIC IPNOTIZZATO!  Il portiere del Lecce battezza l'angolo giusto ed è bravo ad alzare la gamba per opporsi al tiro del capitano nerazzurro che non aveva angolato a sufficienza. 

13' - RIGORE PER L'INTER, FALLO DI MANO DI RUSSO SUL CROSS DI BERENBRUCH!

11' - Torna a premere forte l'Inter, Lecce costretto sulla difensiva.

10' - Non vale l'azione di Owusu, che stava entrando in area di rigore dal lato corto tutto indisturbato. L'arbitro ha visto un tocco di mano del numero 7. 

9' - Partita movimentata in questi primi, merito soprattutto della vivacità dell'Inter. Ma anche il Lecce non sta a guardare. 

8' - C'è anche il Lecce in partita! Burnete vince il duello fisico con Alexiou, sterza con il tacco e calcia a giro sul secondo palo. La palla esce di un soffio ma dopo una deviazione nerazzurra. Calcio d'angolo per gli ospiti. 

6' - L'Inter cavalca ancora Motta sulla sinistra: il terzino mancino di Chivu prende la linea di fondo e pennella sul secondo palo per Kamate, che vince il duello aereo con il suo marcatore ma non inquadra la porta con il colpo di testa. 

5' - L'Inter sfonda anche sulla destra con Kamate, murato al momento del cross. Primo corner per i padroni di casa, neutralizzato con un pugno al pallone da Borbei. 

4' - Kamate pizzicato in offside sul tocco in verticale di Akinsanmiro. 

3' - Primo affondo dell'Inter: sulla sinistra, dopo il velo di Berenbruch, si sgancia Motta che, entrato in area, mette in mezzo per un compagno che non trova. Allontana la difesa salentina. 

2' - Esposito spezza il giro palla dell'Inter, ma finisce per perdere il possesso dopo pochi secondi. 

1' - L’Inter Primavera, oggi nel classico nerazzurro, dà il primo giro al pallone del match. Lecce in completo bianco da trasferta.

10.49 - Fischio d’inizio di Gianluca Grasso, comincia in questo momento Inter-Lecce Primavera!

10.47 - Prima di cominciare si osserva un minuto di silenzio per ricordare Joe Barone, dirigente della Fiorentina che ci ha lasciati lo scorso 19 marzo all'età di 57 anni. 

10.46 - Ora i saluti di rito, poi lancio della monetina per stabilire il primo possesso di palla della gara e l'occupazione delle due metà campo.

10.45 - Ecco i 22 protagonisti che fanno capolino sul campo di gioco di Interello preceduti dalla terna arbitrale.

10.40 - Dirige l'incontro l’arbitro Gianluca Grasso di Ariano Irpino, assistito da Manuel Marchese di Pavia e da Salvatore Nicosia di Saronno.

10.30 - Ancora 15 minuti d'attesa e poi sarà tempo di Inter-Lecce Primavera, restate qui su FcInternews.it per non perdervi la diretta testuale del match!

10.15 - Coppitelli schiera i suoi con un 4-2-3-1 che prevede in attacco il trio Daka-Mcjannet-Winkelmann a sostegno di Burnete. 

10.10 - In mancanza sulla fascia destra di Aidoo, squalificato per un turno, Chivu punta su Miconi per completare il pacchetto difensivo a quattro davanti a Raimondi; con lui c'è la coppia Stante-Alexiou in mezzo e Motta sull'altro binario. In mezzo è capitan Stankovic a dirigere le operazioni, con Akinsanmiro e Berenbruch schierati come mezzali. In attacco, la scelta è ricaduta su Owusu come centravanti, con Kamate e Quieto ai suoi lati.

10.05 - LE FORMAZIONI UFFICIALI: 
INTER (4-3-3): 21 Raimondi; 26 Miconi, 15 Stante, 33 Alexiou, 13 Motta; 44 Akinsanmiro, 4 Stankovic, 14 Berenbruch; 10 Kamate, 7 Owusu, 11 Quieto. A disposizione: 12 Tommasi, 3 Cocchi, 5 Bovo, 8 Di Maggio, 9 Sarr, 19 Matjaz, 22 Spinaccè, 23 Maye, 28 Mazzola, 29 Diallo, 34 Mosconi. Allenatore: Cristian Chivu.

LECCE (4-2-3-1): 20 Borbei; 42 Russo, 16 Pacia, 78 Esposito, 4 Addo; 10 Yilmaz, 6 Samek; 24 Daka, 7 Mcjannet, 11 Winkelmann; 9 Burnete. A disposizione: 12 Leone, 30 Verdosci, 8 Casciano, 17 Agrimi, 18 Metaj, 21 Davis, 23 Zivanovic, 35 Helm, 77 Jemo, 99 Vescan-Kodor. Allenatore: Federico Coppitelli.

10.00 - Con lo scudetto sul petto ma con la corona di campione d'Italia pronta a cascare dalla testa, il Lecce Primavera arriva a Milano per sfidare la capolista Inter, che sogna di diventarne l'erede in chiave tricolore. Se sarà un passaggio di consegne lo scopriremo solo a fine stagione, intanto le due squadre si trovano una di fronte all'altra con il desiderio di portare a casa tre punti fondamentali per gli opposti obiettivi: i ragazzi di Chivu devono consolidare il primato tenendo lontana la Roma, attualmente a -4, mentre i salentini vogliono togliersi dalla zona pericolosa nei bassifondi della classifica. Dal Konami Youth Training Centre, benvenuti a Inter-Lecce Primavera, gara valida per la 27esima giornata di campionato, con kick-off alle ore 10.45. 

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 30 marzo 2024 alle 12:41
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print