Nicolò Barella è l'interista che veste la maglia sognata e scende in campo per difendere i propri colori. Il tifoso si rivede in lui perché lui è un tifoso dell'Inter e non fa nulla per nasconderlo. "Il tifo, del resto, è un jolly che tiri fuori nelle occasioni speciali. Non lo nascondi, anzi lo esponi - scrive oggi la Gazzetta dello Sport, che sottolinea l'attaccamento viscerale del centrocampista al club nerazzurro -. Barella l’ha esposto nel 2019, quando c’era da scegliere tra Napoli prima e soprattutto Roma e Inter poi. L’ha esposto la scorsa stagione, risultando il motore di una squadra che ha ucciso il campionato a inizio primavera, senza bisogno di arrivare a maggio con l’acqua alla gola. Il tifo è un motivo in più oggi, che c’è da battere la SampDORIA e poi vedere cosa succede un’ora e mezzo di macchina più a sud. E magari lo sarà anche domani, quando il mercato lo chiamerà nuovamente. Impensabile che non accada, Nicolò - giurano in Spagna - è nel taccuino di Ancelotti per il Real Madrid (LEGGI QUI L'ANTICIPAZIONE). Se la cosa si trasformerà in affondo, è tutto da dimostrare. Di certo, Barella non forzerà mai la mano per mollare il nerazzurro. In fondo, rinunciare a un sogno non è mai facile".

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 20 maggio 2022 alle 10:20 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print