L'allenatore dell'Under-16 nerazzurra Gabriele Bonacina ha rilasciato un'intervista ai microfoni di InterTV analizzando il rendimento in campionato dei suoi ragazzi. Di seguito le sue dichiarazioni.

Un giudizio sulla stagione disputata fino ad ora dalla sua squadra?
"Siamo arrivati alla fine della regular season, sin qui abbiamo disputato una buona stagione. Siamo partiti lontano, dall'inizio di agosto. Abbiamo disputato un buon precampionato, dove siamo arrivati in fondo a un torneo che abbiamo disputato in Spagna a Madrid, e poi anche in campionato abbiamo disputato una buona stagione. I ragazzi sono stati capaci di mettere in atto grandi prestazioni, adesso ci aspetta la fase finale: partite in cui dovremo riuscire ad esprimere il massimo del nostro potenziale".

Qual è la vera forza di questa squadra?
"Il gruppo. Ci sono delle buone doti tecniche e delle spiccate personalità, ma la cosa che fa di più la differenza è lo spirito di sacrificio dei ragazzi".

A breve ci sarà il derby con il Milan:
"Le partite del campionato erano un'altra cosa, adesso ci giochiamo con loro un doppio scontro. Averli pescati ai quarti da un lato è un vantaggio, perché dal punto di vista motivazionale è una gara che si prepara da sola ed i ragazzi la giocheranno con il massimo della convinzione, dall'altra loro sono una buona squadra e in campionato hanno dimostrato grande equilibrio. Il nostro compito è quello di portare i ragazzi al massimo della convinzione per farci trovare pronti".

Se dovesse scegliere una gara perfetta tra quelle di questa stagione?
"Ce ne sono tante, non solo una. Come detto prima, durante il campionato i ragazzi hanno dimostrato più volte di essere bravi in campo e avere un ottimo spirito di squadra. Devo chiedere loro soltanto di giocare come hanno sempre giocato, sono sicuro che il risultato sarà dalla nostra parte".

Quanta responsabilità avete sapendo che siete già campioni in carica?
"L'anno scorso lo Scudetto è arrivato alla fine di una grande stagione, quest'anno stiamo ripercorrendo passo dopo passo lo stesso percorso. Bisogna lasciare i ragazzi sereni, tranquilli, affinché possano vivere le partite con meno pressione, più fiducia e convinzione nei propri mezzi".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - TUTTI PAZZI PER LUCIEN AGOUME', E' LUI IL NUOVO POGBA?

Sezione: Giovanili / Data: Mar 7 Maggio 2019 alle 20:12
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone
Vedi letture
Print