rassegna

Polster: “L’Italia è la miglior squadra di Euro 2020. Arnautovic? A fine carriera si renderà conto che avrebbe potuto essere migliore”

Polster: “L’Italia è la miglior squadra di Euro 2020. Arnautovic? A fine carriera si renderà conto che avrebbe potuto essere migliore”

"L’Italia è favoritissima. Per quello che si è visto nei gironi, si tratta della miglior squadra di tutta la competizione: la peggiore da affrontare in questo momento". Toni Polster, il miglior marcatore della...

Redazione FcInterNews.it

"L’Italia è favoritissima. Per quello che si è visto nei gironi, si tratta della miglior squadra di tutta la competizione: la peggiore da affrontare in questo momento". Toni Polster, il miglior marcatore della storia dell'Austria, vecchia conoscenza della Serie A, non nasconde la sua preoccupazione in vista del confronto con l'Italia. "Nel calcio esiste sempre una speranza, ma temo che perderemo la partita, al 90% sarà così - dice a Tuttosport -. L’Italia sta giocando in modo impressionante. Oltre alla solidità difensiva, esiste proprio l’idea di un calcio offensivo. Ogni palla finisce davanti, non dietro. È bello vedere la vostra nazionale e la sua proposta di calcio. Complimenti sinceri e quindi meritatissimi per Roberto Mancini e per i suoi calciatori. In questo momento, penso che siate la miglior squadra del torneo".

Nell'Austria, riflettori puntati su Marko Arnautovic. "È un ragazzo speciale, uno di quei calciatori che fa tutto quello che vuole con la palla tra i piedi. Però a volte le sue idee di gioco non sono conformi a quelle di una squadra di calcio, dove si gioca in 11 (ride, ndr). Anche io posso sperare in una sua giocata, ma credo pure che quando Arnautovic appenderà gli scarpini al chiodo e lascerà il mondo del calcio giocato, si renderà conto avrebbe potuto costruire una carriera migliore, militando in squadre più forti e società maggiormente blasonate".