Il progetto FAIR-PLAY, sviluppato per Inter Campus in Uganda, Ungheria e Paraguay, ha previsto l’utilizzo di una nuova metodologia didattico-sportiva, condivisa da Feyenoord, Hibernian, Werder Brema e Charlton, gli altri club sensibili al tema che si sono riuniti a Brema per analizzare i primi risultati della ricerca su sport e resilienza. Insieme a loro, il fondamentale contributo teorico dell’Università Erasmus di Rotterdam, dei docenti di psicologia ed esperti di psicodinamica. A corredo, due misurazioni scientifiche per valutare i reali progressi di bambini e bambine che hanno beneficiato dell’iniziativa.

I parametri, per ora, sono l’ottimismo, la leadership, la motivazione e il goal setting: abilità per la vita che si possono allenare in campo. E i primi risultati lo dimostrano. Il progetto è co-finanziato dall’Unione Europea.

Sezione: News / Data: Sab 24 settembre 2022 alle 11:19 / Fonte: inter.it
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print