in primo piano

GdS – L’Inter rifà le fasce. Da Lazzari a Bellerin: tutti i nomi sul taccuino di Marotta e Ausilio

GdS – L’Inter rifà le fasce. Da Lazzari a Bellerin: tutti i nomi sul taccuino di Marotta e Ausilio

La partenza di Hakimi ormai scontata e quella probabile di Perisic creano nella rosa dell'Inter la necessità di reperire due nuovi esterni sul mercato. Dei circa 70 milioni che verranno incassati per il marocchino, una parte...

Alessandro Cavasinni

La partenza di Hakimi ormai scontata e quella probabile di Perisic creano nella rosa dell'Inter la necessità di reperire due nuovi esterni sul mercato. Dei circa 70 milioni che verranno incassati per il marocchino, una parte verrà reinvestita proprio in questo senso. Secondo la Gazzetta dello Sport, il budget che Marotta e Ausilio potranno sfruttare sarà di al massimo di 15 milioni e non ci sarà fretta.

"I tre nomi più spendibili in questo momento sono Lazzari della Lazio, Bellerin dell’Arsenal e Zappacosta del Chelsea - si legge, mentre per l'alto costo viene considerato out Dumfries -. Lazzari è un pupillo di Inzaghi, che si spese in prima persona pur di convincere Lotito e Tare all’acquisto dell’ex Spal. Il suo futuro in biancoceleste non è scontato con Sarri per via delle caratteristiche non adatte al 4-3-3 dell’ex Napoli e Juve, ma perfette per il sistema di Simone. La crisi ha toccato tutti e anche un club nobile come l’Arsenal ha bisogno di vendere: Bellerin è un vecchio pallino nerazzurro, che era stato trattato anche ai tempi di Spalletti. Qui il discorso è inverso a quello di Lazzari: lo spagnolo è un terzino puro, affidabile a 4 e meno a tutta fascia. Per età e qualità vale comunque l’investimento, purché sia nei canoni nerazzurri. E poi c’è Zappacosta, nome meno nobile ma sicuramente affidabile. Può giocare a destra e sinistra, garantendo equilibrio e velocità. Dopo anni in prestito, il Chelsea potrebbe cederlo a prezzi di saldo: di questi tempi sarebbe comunque un affare".