Prima di rispondere alle domande dei giornalisti presenti nell'Inter Media House, Luciano Spalletti si concede a quelle che i tifosi gli hanno inviato via Facebook, con la mediazione di InterTV:

Dopo la vittoria contro il Chievo, mancano tre punti per conquistare l'accesso alla fase a gironi di Champions League: come ha visto i ragazzi in settimana?
"Quando si dice che mancano solo tre punti, si dice che manca ancora molto. Perché c'è da vincere una partita e ne sono rimaste due: abbiamo una trasferta insidiosissima come quella di Napoli, perché si è potuta constatare negli ultimi anni quale sia la forza di questa squadra. In più, come condottiero, hanno uno dei maestri del calcio mondiale come Ancelotti. Per cui sarà una trasferta difficile, però poi conta quello che si va a fare. E noi abbiamo fatto ciò che dovevamo, nella preparazione di questa partita abbiamo parlato in maniera corretta".

Quali difficoltà si aspetta dalla sfida del San Paolo?
"Le difficoltà rispetto alla sfida contro il Chievo saranno differenti ma pesanti da dover gestire, perché quando una squadra è organizzata sul venirti addosso ti crea anche più problematiche sul portare la partita dove vorresti. E nel calcio attuale per giocare molto nella propria metà campo bisogna avere delle caratteristiche precise che noi non abbiamo, per cui dovremo portare la gara sulle nostre caratteristiche e qualità, tentando di giocare dall'altra parte. Cosa che non sarà facile".

Quanto sarà importante l'apporto degli esterni? Politano come sta?
"Senza gol non si vincono le partite, ma questi vengono da una tattica equilibrata e da un modo di stare in campo a livello di squadra. E le qualità di avere un impatto come fase difensiva sull'andare a riconquistare palloni sui contrasti ed essere sempre squadra in tutto quello che si fa, diventa ancor più fondamentale. Per cui si tratta di riportare nella gara quello che abbiamo fatto nelle ultime partite".

Come si limita l'attacco del Napoli?
"Loro davanti hanno possibilità differenti da usare, perché hanno quelli piccolini e rapidi che puntano l'uomo e fanno gol, quelli fisici che sanno presidiare l'area di rigore... Ma noi da parte nostra abbiamo una delle migliori difese del nostro campionato, per cui sarà bello vedere questo confronto anche per me che sono parte interessata".

VIDEO - ESPOSITO STREPITOSO: CHE PUNIZIONE ALLA FRANCIA

Sezione: Focus / Data: Sab 18 Maggio 2019 alle 11:43
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print