"Tutti per uno e uno per tutti. Perché nella notte del giudizio europeo l’Inter deve per forza ragionare così. Non c’è spazio per pensare a chi non ci sarà a San Siro, agli infortunati, ai separati in casa, a chi è fuori dalla lista Uefa e magari stavolta sarebbe servito. Per prendersi i quarti di finale c’è soltanto una strada: battere l’Eintracht". Lo sottolinea la Gazzetta dello Sport, che poi puntualizza un concetto di rilievo: "Tutti per uno, quindi, e uno per tutti. E quell’uno è Luciano Spalletti. La proprietà ha sempre fatto capire che l’Europa League, dopo la delusione Champions di dicembre, è un obiettivo vero insieme alla riconquista della coppa più importante anche per l’anno prossimo. La conferma di Luciano, insomma, passa ovviamente (anche) da qui. Ecco allora che l’Eintracht oggi e il Milan domenica sera non possono non essere considerati uno snodo cruciale per il futuro nerazzurro".

VIDEO - WANDA PREMIATA A MILNO: “CONTINUERÒ A DIRE QUELLO CHE PENSO”

Sezione: Focus / Data: Gio 14 Marzo 2019 alle 08:35 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print