focus

GdS – Emerson Palmieri in pole, ma dopo l’addio di Hakimi: l’Inter non andrà oltre i 10 milioni

GdS – Emerson Palmieri in pole, ma dopo l’addio di Hakimi: l’Inter non andrà oltre i 10 milioni

È Emerson Palmieri il primo obiettivo dell'Inter per rinforzare la corsia di sinistra della prossima stagione. Sull'italo-brasiliano il primo rivale è il Napoli, ma in casa nerazzurra sanno però di avere in mano il...

Stefano Bertocchi

È Emerson Palmieri il primo obiettivo dell'Inter per rinforzare la corsia di sinistra della prossima stagione. Sull'italo-brasiliano il primo rivale è il Napoli, ma in casa nerazzurra sanno però di avere in mano il gradimento del giocatore, al quale garantire su più anni - almeno quattro - lo stesso ingaggio che attualmente percepisce al Chelsea (3,5 milioni di euro). È lo scenario descritto oggi da La Gazzetta dello Sport, dove viene poi aggiunto che è presumibile che l'affondo arrivi dopo l'Europeo e dopo le cessioni di Achraf Hakimi e Joao Mario

"Lui più di altri, più dello stesso Kostic che pure da sempre resta un pallino del club. Ma trattare con i Blues non è semplice e servirà una buona dose di diplomazia - spiega la rosea -. Anche perché 20 milioni di euro - la richiesta del Chelsea - è una montagna apparentemente insormontabile. L’Inter non vuole spendere, almeno di parte fissa, più di 10 milioni. E peraltro ora non è neppure nelle condizioni di farlo. C’è bisogno di chiudere il bilancio al 30 giugno senza appesantirlo di nuove operazioni, anzi se possibile c’è la necessità di alleggerire i costi".