Dopo il triplice fischio di Croazia-Belgio, di scena giovedì allo stadio Ahmed bin Ali di Al Rayyan, si capirà se Romelu Lukaku ha fatto o meno un viaggio a vuoto in Qatar. Ieri Big Rom, nella pessima figura fatta dalla sua Nazionale contro il Marocco, nulla ha potuto nei nove minuti più recupero che Roberto Martinez gli ha concesso per cambiare il destino di una gara segnata: i 13 gol segnati nelle precedenti 14 presenze con i Rode Duivels, fa notare il Corriere dello Sport, sono diventati di colpo una statistica inutile di fronte alla condizione atletica non ottimale del centravanti dell'Inter, ieri in campo a un mese dall'ultima apparizione stagionale contro la Samp. 
Ora ai belgi rimane una sola chance di qualificazione nella gara da dentro o fuori con i vice-campioni del mondo, un appuntamento in cui l'ex Chelsea non può mancare perché non vuole concludere la sua prima Coppa del Mondo senza aver messo la sua firma. "l’atto eroico sarebbe trascinare i compagni agli ottavi.

Come successo con l'Inter in Champions: dopo due eliminazioni di seguito ai gironi, Lukaku stavolta si è qualificato. Magari è di buon auspicio", si legge sul quotidiano romano. 

Sezione: Copertina / Data: Lun 28 novembre 2022 alle 09:00
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print