Nel postpartita di Juventus-Manchester United dopo la vittoria in rimonta dei suoi Josè Mourinho, intervenuto ai microfoni di SkySport, parla del gesto che ha compiuto subito dopo il triplice fischio, rivolto ai tifosi bianconeri: quello di portare la mano all'orecchio, a volerne ascoltare i cori dopo la sconfitta. "Sono stato insultato per 90', sono venuto qui per fare il mio lavoro, nulla di più. Alla fine ho fatto un gesto normale, per sentire cosa avessero da dire. Sono qui per fare il mio, sentire insultare la mia famiglia e quella interista non è il massimo. Forse ho reagito in maniera sbagliata, ma tant'è".

Poco dopo, intervistato da RaiSport, lo Special One interviene ancora sull'episodio. "Si parla di 94' di insulti. Ho ricambiato gli insulti, con questo gesto. A freddo non lo rifarei. Ma non è un'offesa, nè un insulto".

VIDEO - ICARDI ACCIUFFA IL BARCELLONA, TRAMONTANA SI SCATENA

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 7 Novembre 2018 alle 23:10 / articolo letto 42779 volte
Autore: Federico Rana / Twitter: @FedericoRana1