La redazione di Juvenews.eu ha raggiunto Andy Van der Meyde, che ha detto la sua sull'Inter in vista della partitissima di domani con la Juventus. Partendo da un ricordo della sua avventura in Italia: "La mia esperienza a Milano è stata incredibile e sono davvero felice di aver fatto parte di un club  famoso in tutto il mondo. Chi mi impressionava in allenamento? Sicuramente capitan Javier Zanetti ma Adriano era un giocatore davvero impressionante. Fra i miei compagni, mi sento ancora con Marco Materazzi e Obafemi Martins".

Ma perché tante difficoltà all'Inter? "Non mi hanno fatto giocare nel mio ruolo: sono sempre stato un'ala e non un centrocampista come mi hanno utilizzato in maglia nerazzurra, c’è una grande differenza ed ho faticato per questo motivo. Sinceramente io volevo stare all’Inter ma la società, ed in particolare il direttore tecnico che allora era Marco Branca, mi ha voluto cedere all’Everton". Chiosa sul match di domani:"Questa è la partita più importante dell’anno in Italia, quindi voglio vedere i fuochi d'artificio". 

Sezione: News / Data: Gio 6 Dicembre 2018 alle 21:25 / articolo letto 2476 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit