news

InterNazionali – Serbia, sorriso a metà per Kolarov: 2-2 con la Turchia. Niente rivincita per Perisic, 2-1 per la Francia

InterNazionali – Serbia, sorriso a metà per Kolarov: 2-2 con la Turchia. Niente rivincita per Perisic, 2-1 per la Francia

Sorrisi a metà per la maggior parte degli Inter-Nazionali impegnati in Nations League questa sera: dopo la gioia condivisa per i nerazzurri a disposizione di Roberto Mancini con l’interista di De Boer, Stefan De Vrij, la doppietta di...

Redazione

Sorrisi a metà per la maggior parte degli Inter-Nazionali impegnati in Nations League questa sera: dopo la gioia condivisa per i nerazzurri a disposizione di Roberto Mancini con l’interista di De Boer, Stefan De Vrij, la doppietta di Lukaku valsa la vittoria del Belgio e il successo danese firmato Christian Eriksen, sorride a metà anche Aleksander Kolarov. Meno fortunato invece Ivan Perisic che non trova l’auspicata rivincita contro la Francia, cadendo ancora una volta sotto i colpi dei Campioni del Mondo. Passano in vantaggio quasi immediatamente i francesi grazie al Petit Diable ex Atletico Madrid Antoine Griezmann, che all’ottavo minuto approfitta di un rimbalzo del pallone, spedendolo dritto alle spalle di Livakovic. Al 65esimo però i croati tessono una bella trama offensiva e dal limite dell’area beffano la difesa francese e Lloris, rimasto pietrificato sul tiro di Vlasic che pareggia i conti. Al 78esimo Dalic opta per il quarto cambio e sostituisce il numero 14 dell’Inter che lascia il campo a Bradaric. Dopo soli sessanta secondi è ancora la Francia ad aggiornare il tabellino e con soli tre tocchi dall’esecuzione disarmante si riporta in vantaggio con Kylian Mbappe. Ci provano sul finale i croati con Kovacic che tenta di rendersi pericoloso ma invano: finisce 1-2 a Zagabria.

Pari anche per la Serbia di Tumbakovic in casa della Turchia grazie alla rete di Milinkovic-Savic che con la solita freddezza, ben nota alle cronache italiane, supera di testa l’estremo difensore turco Gunok grazie ad un cross dalla sinistra di Ristic. Al laziale replica l’attaccante ventiseienne del Fulham Aleksandar Mitrovic che, dopo un duro intervento in area di Yokuslu ai danni di Milinkovic-Savic, dal dischetto spiazza il numero 1 dei turchi e raddoppia il risultato. Al 57esimo però accorcia le distanze il milanista Calhanoglu che dopo l’uno-due con Karaman di forza batte il Portiere dell’Eibar. Non è finita però, perché al 76esimo, il centrocampista del Fenerbahçe Ozan Tufan approfitta di una carambolata ghiotta da un blackout della difesa serba e mette in pari il risultato. Inutile l’inferiorità numerica degli avversari, rimasti in 10 al 91esimo dopo l’espulsione di Yilmaz, vano anche il guizzo dell’11 interista sul finale, Gunok si oppone e un minuto dopo è game over. Finisce 2-2 a Istanbul.