focus

GdS – LuLa divisa, Inter sulle spalle di Lautaro. Rinnovo: c’è la voglia di proseguire insieme

GdS – LuLa divisa, Inter sulle spalle di Lautaro. Rinnovo: c’è la voglia di proseguire insieme

Per sfatare il tabù Parma (una vittoria in casa con gli emiliani manca dall'aprile 2013), l'Inter si affida a Lautaro Martinez. Senza il suo amico Romelu Lukaku, quella di oggi sembra una vera prova del nove per il Toro, chiamato...

Stefano Bertocchi

Per sfatare il tabù Parma (una vittoria in casa con gli emiliani manca dall'aprile 2013), l'Inter si affida a Lautaro Martinez. Senza il suo amico Romelu Lukaku, quella di oggi sembra una vera prova del nove per il Toro, chiamato a guidare l’attacco nerazzurro con un carico enorme di responsabilità.

Quelle poche volte che Lukaku non è stato a disposizione e che Conte ha deciso di dare al belga un turno di riposo, accanto al Toro in avanti c’era spesso Alexis Sanchez, ricorda La Gazzetta dello Sport, che parla di "una bella sfida per l’argentino, proprio alla vigilia di un mese chiave per il suo rinnovo con i nerazzurri. L’Inter infatti ha fretta di sedersi a un tavolo con l’entourage del Toro per trovare un’intesa sul prolungamento - e tanto atteso adeguamento - del contratto dell’attaccante, che vorrebbe un trattamento da top player anche per eliminare la clausola rescissoria da 111 milioni che in estate ha avuto una funzione di uno scudo per il club".

Ad oggi l'ex Racing guadagna intorno ai 2,5 milioni a stagione e vorrebbe raddoppiare il suo ingaggio, magari cercando di ottenere anche qualcosina di extra con i bonus. "Le parti sono in contatto da tempo, ma è adesso che inizia davvero la partita per il nuovo contratto - riferisce la rosea -. Di sicuro, c’è la voglia di tutti di proseguire insieme: Lautaro sa che l’Inter è un top club che può garantirgli la ribalta Internazionale e un ruolo da protagonista che altrove - vedi Barcellona - dovrebbe conquistarsi col tempo. Mentre Zhang, Marotta e Ausilio sanno di avere in casa un attaccante destinato ad entrare presto nell’Elite del calcio mondiale".