San Siro torna a pieno regime (sicuri almeno 50mila spettatori), e Luciano Spalletti spera che lo stesso faccia anche la sua Inter. Dopo lo scialbo 0-0 con il Sassuolo e il ko di Torino, è arrivata l'eliminazione dalla Coppa Italia ai rigori con la Lazio. Un avvio pessimo di 2019, anche se a livello di prestazione va registrata una crescita dal pari coi neroverdi a quello con i biancocelesti. I risultati, però, restano negativi. E allora, oggi contro il Bologna, il tecnico toscano cerca la svolta positiva che rimetta in carreggiata i nerazzurri.

QUI INTER – Spalletti ritrova De Vrij, reduce da un lieve affaticamento muscolare: l'olandese si gioca una maglia con Miranda. Prima chiamata in campionato per Cedric, che potrebbe anche consentire a D'Ambrosio di rifiatare visti i 120 minuti di giovedì. Tutto, come sempre, dipenderà dallo schema tattico: favorito il 4-3-3, anche se non è da escludere il ricorso alla difesa a tre e/o alle due punte in considerazione delle assenze contemporanee di Politano (squalificato) e Keita (infortunato) che limitano le scelte sugli esterni. Proprio in tal senso, l'allenatore nerazzurro potrebbe decidere di confermare Candreva e rilanciare Perisic, tenuto fuori nelle ultime uscite a causa delle voci di mercato. Indisponibile pure Borja Valero, che nel riscaldamento pre-partita con la Lazio aveva accusato problemi al ginocchio destro. E Nainggolan? Con lui in campo, si potrebbe rivedere il 4-2-3-1. Ma la condizione fisica del belga resta un'incognita. Campionato finito per Vrsaljko, depennato sia dalla lista di Serie A che da quella di Europa League.

QUI BOLOGNA – Prima partita per Mihajlovic, tornato sulla panchina del Bologna dopo il rovescio imbarazzante 0-4 con il Frosinone. Via Inzaghi, dentro il serbo. I rossoblu si aspettano la scossa dall'ex interista, che sembra voler ripartire dal 4-3-3. Subito in campo Lyanco, che farà coppia con Danilo in difesa. Nel ruolodi terzino destro, con Mattiello squalificato, Calabresi più di Mbaye. A centrocampo, il ballottaggio riguarda Poli e Donsah, mentre Dzemaili è stato convocato pur non essendo al meglio. In attacco, Santander preferito ancora a Destro. Palacio dovrebbe trovare spazio sull'esterno, con Orsolini o Edera a completare il tridente. Out anche Sansone (infortunato) ed Helander (squalificato). 

 

PROBABILI FORMAZIONI:

INTER (4-3-3): Handanovic; Cedric, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic, Joao Mario; Candreva, Icardi, Perisic.
Panchina: Padelli, Berni, Miranda, Ranocchia, D'Ambrosio, Dalbert, Gagliardini, Nainggolan, Salcedo, Martinez.
Allenatore: Spalletti.
Squalificati: Politano (2).
Indisponibili: Vrsaljko, Keita Baldé, Borja Valero.

BOLOGNA (4-3-3): Skorupski; Calabresi, Danilo, Lyanco, Dijks; Poli, Pulgar, Soriano; Orsolini, Santander, Palacio.
Panchina: Da Costa, Gonzalez, Paz, Mbaye, Nagy, Svanberg, Donsah, Dzemaili, Krejci, Edera, Falcinelli, Destro.
Allenatore: Mihajlovic.
Squalificati: Helander (1), Mattiello (1).
Indisponibili: Sansone.

ARBITRO: Pasqua.
Assistenti: Bindoni e Mondin.
Var: Massa (Meli).
Quarto uomo: Giua. 

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 3 Febbraio 2019 alle 08:15
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print