Il difensore Alessandro Bastoni è il protagonista dell'intervista del Matchday Programme di Milan-Inter, finale della Supercoppa Italiana di questa sera. I ricordi vanno immediatamente al trionfo dello scorso anno, in una volata mozzafiato con la Juventus decisa dal gol al 120esimo di Alexis Sanchez: "Una sfida indimenticabile, è stata una lunga battaglia dal primo all'ultimo minuto. Il gol di Sanchez è stato un'esplosione di gioia, festeggiare davanti ai nostri tifosi un'emozione unica". Quest'anno, invece, l'avversaria sarà il Milan: "Il derby è sempre il derby. Non sarà facile, lo sappiamo, ma ce la metteremo tutta per portarlo a casa. Il Milan è una squadra di qualità ma noi dobbiamo giocare da Inter per alzare nuovamente la Coppa e centrare un risultato che potrebbe dare una spinta anche dal punto di vista emotivo". Bastoni parla poi di sé e del suo vissuto: "Il mio idolo è Sergio Ramos, tra gli ex interisti avrei voluto sfidare Diego Milito. Uno dei momenti più belli? L'assist per Nicolò Barella contro la Juve".

Bastoni ha abitato in diverse città prima di arrivare a Milano: "Ho trascorso 12 anni a Bergamo nel settore giovanile dell'Atalanta e anche oggi ho un legame forte con la città. A Parma ho sperimentato cosa significhi giocare in Serie A, ho fatto una stagione che mi è servita molto e mi ha permesso di arrivare all'Inter e di giocarmi le mie carte. Milano è la città dove sono e dove mi vedo per molti anni, rappresenta ciò che ho sempre voluto: giocare a San Siro con la maglia dell'Inter".

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 18 gennaio 2023 alle 11:15
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
vedi letture
Print