Protagonista dello speciale di SkySport dedicato all'Inter del 1989, l'ex nerazzurro Andrea Mandorlini rievoca qualche episodio di quella magica stagione. "C'era gente di grande personalità nello spogliatoio. Trovai spazio per una squalifica di Passarella. Il mister mi faceva fare un po' tutti i ruoli, e in quel frangente agivo da libero. Il Trap ci teneva molto al mio inserimento nel gruppo. Mi faceva stare in camera con quelli più esperti. Grazie a questi campioni fu tutto più facile. Mi sono guadagnato tutto. Ma il Presidente lo ricordo con affetto. Come del resto Trapattoni: ricordo ancora le indicazioni che dava la sera, in camera. Era importantissimo il gruppo fuori. In difesa, comunque, ero il più 'buono'. Tra Bergomi (a fianco a lui, ndr) e Ferri, ero il più tecnico (ride, ndr). A parte gli scherzi, Riccardo era una forza della natura".

VIDEO - LO SCUDETTO DEI RECORD '88/'89: LA CAVALCATA DI UNA SQUADRA STRAORDINARIA

Sezione: News / Data: Mar 25 Giugno 2019 alle 18:37
Autore: Federico Rana / Twitter: @FedericoRana1
Vedi letture
Print