Ai microfoni di Sky Sport, il giornalista Paolo Condò ha fatto il punto in casa Inter: "La stagione dei nerazzurri è riassumibile attraverso questa metafora: dopo l'avvio in campionato, c'è questo grande masso da trascinare in una strada in salita. Spalletti l'ha portato a metà collina, ma poi - nel momento in cui qualcosa non rifunziona - finisci per tornare indietro. La sfida col Parma è stata decisa da Lautaro Martinez, che sta arrivando a fare la differenza in Serie A: sta segnando infatti alcuni gol preziosissimi e quello del Tardini è uno dei più preziosi della stagione dei nerazzurri".

Si passa poi ad un'analisi specifica di Parma-Inter: "Prima di questa gara si stava innescando uno psicodramma di sfudicia generale. Sarebbe stato molto complicato spiegare uno 0-0 in una sfida così: dopo la traversa di Gervinho, la palla è stata solo nell'area di rigore del Parma: ci sono stati tiri, parate e rimpalli. Insomma, una vittoria strameritata: parlando di calcio, non c'è stata partita".

"Ho l'impressione - prosegue Condò - che l'Inter stia cambiando la sua pelle, ed anche in modo pesante rispetto a quello che era stato il disegno delle ultime stagioni. Questa squadra era stata fatta per andare sulle fasce e crossare, ma adesso con Lautaro Martinez prende quota l'ipotesi di giocare a due punte. A Parma ho visto lo stesso Perisic giocare moltissimo al centro, con Nainggolan che andava più verso sinistra".

VIDEO - IL TORO MANDA IN VISIBILIO TRAMONTANA: L'INTER SBANCA PARMA

Sezione: News / Data: Dom 10 Febbraio 2019 alle 10:47 / articolo letto 21308 volte
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone