Summit di mercato tra Inter e Pescara, andato in scena nei giorni scorsi: un aggiornamento tra i due club, per discutere dei giocatori in prestito, ma anche per gettare le basi per nuove possibili operazioni. Una di queste è quella relativa ad Andrew Gravillon, difensore centrale classe 1998, ex canterano, due presenze maturate fino ad ora nel Benevento, per totali 83 minuti. È un giocatore, secondo quanto risulta ad FcInterNews.it, che interessa molto al club abruzzese: ci sono i presupposti che possa trasferirsi al Pescara, ma molto dipende dal club campano e dall’Inter, che prima di tutto devono risolvere il prestito, e successivamente il club nerazzurro potrà girarlo nuovamente in prestito (con la formula del diritto di riscatto e contro riscatto, ndr) al club del presidente Daniele Sebastiani. Per ciò che riguarda i tempi, invece, secondo quanto raccolto, non c’è certezza: è possibile che il tutto venga perfezionato nelle due settimane in cui il campionato osserverà la pausa.

Tra Inter e Pescara, però, non balla solo il nome di Gravillon. Si è discusso anche di Marco Carraro e Alessandro Minelli, che resteranno al loro posto, il primo alla corte di mister Zeman, il secondo in primavera, in virtù del buon girone di andata disputato. Infine, il club abruzzese ha anche fatto il nome di Alessandro Bastoni, con l’idea di prenderlo, sempre in prestito, fino al termine della stagione. La risposta dell’Inter, sul momento, è stata no. L’obiettivo, infatti, da questo punto di vista è permettere all’ormai ex atalantino di lavorare per tutto il girone di ritorno con mister Luciano Spalletti.

Sezione: Esclusive / Data: Mer 3 Gennaio 2018 alle 19:56 / articolo letto 10344 volte
Autore: Giuseppe Granieri