Dopo il 6-1 inflitto al modesto Gzira United, oggi l'Inter torna in campo per un test molto più impegnativo contro il Salisburgo. "Sarà un primo vero innesto di carburante, in attesa di ritrovare da sabato ad Appiano i primi pezzi grossi reduci dal Mondiale, da Onana a Lukaku - scrive la Gazzetta dello Sport -. Nei piani di Inzaghi proprio il belga, ormai senza più guai al flessore ballerino della coscia sinistra, dovrà essere l’uomo della trasformazione, il profeta del cambiamento: a lui finalmente le chiavi di una nuova Inter, non solo in attacco, ma indirettamente pure in difesa.

Con la presenza stabile di Rom cambia il modo di offendere, vista la differenza quasi filosofica tra il suo calcio ultra-fisico e quello più di grana fina di Dzeko, ma si offre alla squadra la possibilità di cambiare strategia in corsa e usare l’antica arma delle ripartenze con la catapulta belga". Il belga, che avrebbe potuto restare in ferie vino a martedì, arriverà a Milano invece già venerdì. Starà a Inzaghi rimodellare l'Inter attorno al suo centravanti titolare e provare una rimonta clamorosa in campionato.

Sezione: Rassegna / Data: Mer 07 dicembre 2022 alle 10:48 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print