"La chat delle 'Galline del Cioni' non si aggiorna da tempo. Questo non è il momento di battute o di simpatiche provocazioni. Anche se il gruppo è nato per stare al fianco di Spalletti, che vive un passaggio delicato della carriera e ha al suo interno una forte anima viola. Con queste premesse sarebbe normale che i fedelissimi della Fiorentina chiedessero al loro Maestro una mano per evitare la B. Ma chi conosce il tecnico di Certaldo sa bene che quando il gioco si fa duro lui si isola". Il retroscena è della Gazzetta dello Sport, che aggiunge anche questo dettaglio al momento di massima delicatezza che sta vivendo Luciano Spalletti, sospeso tra il raggiungimento del quarto posto e la consapevolezza (presunta) dell'addio all'Inter.

"Lucio sa bene che per sorprendere l’amico Aurelio Andreazzoli (che ha suggerito lui più di un anno fa a Fabrizio Corsi per la panchina degli azzurri) dovrà inventarsi qualcosa. Comunque vada a fine partita si abbracceranno - si legge -. Così come nessun risultato potrà intaccare il rapporto che lega Spalletti al mondo Empoli. Finita questa faticosa stagione Luciano tornerà nella sua terra. Riprenderanno le serate in pizzeria, le camminate nel bosco, i progetti per sostenere qualche amico in difficoltà o iniziative a scopo benefico. La vita dello Spalletti senza pallone. Luciano vuole solo lasciare l’Inter in Champions. Per sentirsi a posto con la sua coscienza. Poi, visto che ha un contratto con i nerazzurri, si prenderà un anno di pausa. Per ricaricare le batterie. Per andare in giro a imparare cose nuove da allenatori emergenti. Il tecnico di Certaldo non ha mai smesso di studiare".

VIDEO - VICTOR MOSES AL FENERBAHCE, STRARIPANTE MIX DI POTENZA E CORSA

Sezione: Rassegna / Data: Ven 24 Maggio 2019 alle 09:50 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print