Il tecnico dell'Inter Primavera Armando Madonna ha parlato in zona mista a margine della vittoria casalinga (1-0) contro i pari età del Chievo. Di seguito le sue dichiarazioni.

Un passo indietro netto dal punto di vista della prestazione.
"Ogni partita ha una storia a sé: contro il Psv abbiamo speso tante energie, sicuramente siamo arrivati un po' scarichi. Nel secondo tempo abbiamo fatto fatica a risalire. Per noi è stata una partita di sofferenza, contro una buona squadra. Abbiamo iniziato bene, poi ho dovuto cambiare un pochino modulo e siamo andati in difficoltà".

Lei è più felice per la vittoria o deluso per la prova offerta dai suoi ragazzi?
"Delusione non c'è: sapevo che eravamo reduci da un periodo in cui ci siamo allenati poco. Oggi dopo una buona mezz'ora - tra occasioni da rete create e nessun pericolo in difesa - sono venute a mancare le energie. Nel secondo tempo eravamo in sofferenza. Ma crescere significa anche questo: resistere nonostante le difficoltà. Ci teniamo il risultato e la consapevolezza che bisogna saper soffrire su tanti campi".

Dopo l'uscita dalla Youth League, quali risposte hanno dato i suoi giocatori?
"Contro il Psv abbiamo fatto sicuramente una buona gara, nonostante la delusione dell'eliminazione. Siamo arrivati alla sfida di oggi sicuramente non brillantissimi: abbiamo fatto un gol, potevamo segnare il secondo. E poi c'è stata un'ora di sofferenza, nella quale non siamo riusciti a ripartire. Dispiace, ma il risultato me lo tengo volentieri".

FcIN - Quanto peserà l'assenza di Colidio (convocato con l'Argentina Under-20, ndr)?
"Oggi non ha giocato perché era un po' affaticato. Lui fa parte della nostra squadra ed è un giocatore importantissimo: con il Psv è stato un po' bloccato, ma con la sua qualità ogni tanto riusciva a tirar fuori una giocata. Oggi avrebbe fatto fatica anche lui, visto l'incontro infrasettimanale. Ripeto, dovevamo chiudere prima la partita e gestire meglio la gara nel secondo tempo: abbiamo invece perso molti palloni facili e ci siamo fatti schiacciare".

FcIN - Chiede qualcosa in più agli interpreti del reparto offensivo?
"Adesso vediamo".

Sezione: Giovanili / Data: Sab 15 Dicembre 2018 alle 15:24 / articolo letto 5586 volte / Fonte: dall'inviato Mattia Zangari
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone