"Inzaghi ora è un allenatore sotto osservazione. La società finora ha fatto sempre quadrato intorno a lui, come testimoniano pure le due visite di Steven Zhang ad Appiano. Tutti però auspicavano una svolta già dalla gara con la Roma, svolta che però non è arrivata. Il fatto che già martedì si torni in campo per affrontare in Champions il Barcellona congela obbligatoriamente ogni discorso sulla panchina: anche ieri il club ha comunque ribadito come la posizione di Inzaghi sia salda. Ieri la squadra ha dimostrato di remare ancora dalla parte di Simone che però, quasi lapalissiano dirlo, non può certo andare avanti continuando a perdere". Lo spiega Tuttosport, che quindi pone in salvo la panchina di Inzaghi...

ma non per troppo. Lo spartiacque potrebbe essere già il Sassuolo sabato prossimo. "In società tutti si augurano caldamente che la svolta arrivi, per ragioni bilancistiche e pure per penuria di alternative da progetto. Anche se per un elettroshock il nome più credibile resta quello di Dejan Stankovic, allenatore amatissimo dai tifosi che è libero dopo aver vinto tutto il possibile in Serbia con la Stella Rossa. L’Inter però, ancora oggi, vota Inzaghi. Nella speranza che esca fuori dalla palude in cui si è ficcato", si legge. 

Sezione: Focus / Data: Dom 02 ottobre 2022 alle 09:52 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print