"Ci sono le premesse per un torneo più incerto. E come anti-Juve l’Inter è di sicuro la più accreditata. Ci voleva un allenatore come Conte per cambiare le cose e far crescere un ambiente che sembrava allo sbando". Antonio Cabrini analizza così dalle colonne del Quotidiano Sportivo l'arrivo del tecnico in nerazzurro. "L'esclusione di Icardi e Nainggolan? È una scelta coerente, presa d’intesa con Marotta. Ci sono giocatori di alto livello che portano problematiche nello spogliatoio, campioni che diventano motivo di divisione. Conte doveva dare un forte segnale di unità e di coerenza e l’ha fatto. Cosa manca all'Inter? Un partner giusto per Lukaku. Dovesse arrivare anche Dzeko, con quei due corazzieri nel mezzo dell’area sai quanti cross diventerebbero gol.

Sezione: Rassegna / Data: Mer 14 Agosto 2019 alle 12:20
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print